Pochi giorni fa, Colin Trevorrow era tornato a parlare dell’atteso sequel di Jurassic World, rivelando che sarebbe stato “più emozionante e spaventoso rispetto al primo capitolo”, uscito nel 2015 ed entrato nella Top 5 dei titoli di maggiore incasso nella storia del cinema. Intervistato dal sito El Mundo durante lo Spain’s Sitges Film Festival, Trevorrow ha però rivelato in queste ultime ore anche il cuore della trama di Jurassic World 2, parlando del fulcro tematico del film.

Queste le parole di Trevorrow, che ricordiamo figurerà come produttore del sequel, diretto da Juan Antonio Bayona: «I dinosauri saranno una parabola del trattamento che gli animali ricevono oggigiorno: l’abuso, la sperimentazione medica, animali domestici, animali selvatici prigionieri degli uno zoo, l’uso che i militari fanno di loro e l’utilizzo degli animali come armi. Il sequel affronterà concetti più complessi del primo capitolo, che era più un riflesso dei problemi di un società capitalista».
Il regista ha cercato di spiegare come il film tenerà di adattarsi a queste linee narrative: «La seconda parte della saga sarà diversa e affronterà nuovi percorsi. Per questo motivo era chiaro che a dirigerla doveva esserci Bayona, in modo da far crescere la serie con la sua visione molto personale».

Sembra quindi che Jurassic World 2 voglia prendere di petto il problema dello sfruttamento degli animali (in questo caso Dinosauri) da parte delle corporazioni, sviluppando in questo modo il tema già introdotto nel primo film e mostrando magari anche qualche dinosauro “amico” portato nelle case di famiglie umana come animale da compagnia. Vi ricordiamo che il film vedrà nel cast Chris Pratt e Bryce Dallas Howard, per un’uscita prevista nelle sale il 22 giugno 2018.

Fonte: ElMundo 

© RIPRODUZIONE RISERVATA