Justice League

Come riportato da Variety, pare che la lavorazione del film dedicato alla Justice League, ora nelle mani di Joss Whedon (sostituto di Zack Snider, che ha abbandonato la regia per problemi personali) stia incontrando non pochi problemi.

Warner Bros. con l’obiettivo di assicurare al film una qualità pari al recente Wonder Woman ed evitare scivoloni (leggi Suicide Squad) stia investendo altri 25 milioni di dollari per numerosi reshoot che impegneranno cast e crew sul set tra Londra e Los Angeles per altri due mesi.

Nel cast di questo cinecomic, come tutti ben sappiamo, sono coinvolte alcune delle star più richieste a Hollywood e il prolungarsi delle riprese sta creando diversi – e piuttosto costosi – problemi organizzativi, tenendo conto che di solito, per i reshoot, è previsto un budget extra tra i 6 e i 10 milioni di dollari (meno della metà di quanto sta investendo la major). 

E mentre Ben Affleck (Batman) e Gal Gadot (Wonder Woman) pare non abbiano impegni pressanti, il resto del cast ha “i giorni contati”.  Ezra Miller apparirà nel sequel di Animali Fantastici e dove trovarli, le cui riprese inizieranno nel corso dell’estate. Ma in questo caso, essendo sempre un film della Warner, la major pare abbia un buon margine d’azione per far coincidere gli impegni dell’attore sui set. Henry Cavill invece dovrà gestire i reshoot mentre sarà impegnato sul set del sesto capitolo di Mission: Impossibile e Paramount ha severamente vietato all’attore di tagliare i baffi che caratterizzano il suo personaggio nello spy movie… Verranno quindi rimossi al computer in post-produzione. 

Sempre secondo alcuni insider, pare che le scene aggiuntive dirette da Whedon saranno principalmente concentrate sui dialoghi tra i personaggi, con l’obiettivo di approfondire e spiegare meglio i legami tra i vari membri della squadra di supereroi DC.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA