Justice League rifatto?

Sono iniziate con un po’ di anticipo questo mese i reshoot di Justice League e le sorprese a questo proposito sono a dir poco succose: sul set di Joss Whedon dedicato al gruppo di supereroi della DC, tra i quali ovviamente c’è anche Wonder Woman, si notano infatti vecchie automobili, un autobus (che è verde con ogni probabilità per consentire l’aggiunta di effetti speciali) e un vecchio aeroplano tedesco che rimanda a qualche flashback relativo alla Prima Guerra Mondiale.

Tutti indizi che spingono in una sola direzione: visto che Wonder Woman è ambientato proprio in quel periodo di tempo (quindi si può supporre che Steppenwolf e le tre Scatole Madri saranno collegati ad Ares in qualche modo) l’idea è che si tratti di flashback di Wonder Woman, come gli oggetti provenienti dal set confermerebbero in modo inequivocabileChe il successo e il clamore mediatico generato intorno al film dell’eroina di casa DC abbia indotto ad aggiungere altre con lei? O magari è da sempre nei sogni di Whedon fare un film su Wonder Woman, a tal punto da sfruttare questa occasione per espanderne il minutaggio? Al momento Whedon ha messo in cantiere un film su un’altra icona femminile targata DC, Batgirl, del quale si sa ancora relativamente poco (anche sull’attrice protagonista siamo fermi a indiscrezioni come questa), ma fantasticare sulle passioni e sulle possibili, future idee del regista è tutt’altro che legittimo.

Già  sappiamo, in compenso, che vedremo le Amazzoni andare in guerra con i Parademoni di Darkseid e tutti i segnali a disposizione puntano verso il fatto che la principessa Diana giochi un ruolo chiave nella lotta della League contro il figlio del nemico. Con ogni probabilità delle ulteriori foto dal set inglese del film vedranno la luce nelle prossime settimane e potranno suggerirci qualche ulteriore spunto.

Il regista di The Avengers si è preso carico di rigirare delle parti di Justice League e di ultimarne la post-produzione dopo che Zack Snyder ha deciso di mollare a seguito della tragedia familiare del suicidio della figlia ventenne, ma l’avvicendamento con Whedon per portare a termine in maniera serena la post-produzione non dovrebbe spostare di una virgola le idee connesse all’estetica del film. Dopotutto Whedon era stato coinvolto da Snyder già da prima per scrivere delle scene aggiuntive da girare sempre in Inghilterra.

Fonte: Batman News

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film