In principio fu Benedict Cumberbatch, che con il suo sorriso sornione mai negò di essere stato contattato per il ruolo del Doctor Strange. Con somma tristezza dei fan dell’attore britannico, l’idea venne però scartata ed entrò definitivamente in campo Joaquin Phoenix.
Ma alla fine, nemmeno con lui si è fatto nulla. Chi interpreterà quindi lo Stregone Supremo della Marvel? Tra i tanti nomi dei candidati (per esempio Ethan Hawke), da un po’ di tempo a questa parte gira quello di Keanu Reeves, ora impegnato nella campagna pubblicitaria del thriller John Wick. Il ruolo in un cinecomic darebbe una positiva visibilità alla carriera dell’attore (negli ultimi anni decisamente in declino), e a tal proposito Reeves è stato interrogato dai giornalisti di Collider.

Gli piacerebbe far parte di un mondo dorato come quello dei cinecomic? La difficoltà, in questi casi, deriva sempre dalla natura dei contratti, che di solito vanno dai 5 ai 9 film obbligatori (motivo che ha allontanato Phoenix dalla Marvel). Anche Reeves non nasconde le sue perplessità, pur dimostrando di essere comunque affascinato dall’idea. «Dal punto di vista puramente pratico, l’idea di un contratto così di lunga scadenza non è proprio allettante, soprattutto perché si vorrebbe essere sicuri che il materiale sia di un certo livello. Buono o anche ottimo, insomma. Ma l’idea comunque mi piace, vado a vedere questo genere di film. Mi piacciono le pellicole sui supereroi. Sono cresciuto con fumetti e graphic novels, Ma non ricordo il personaggio di Doctor Strange, non ho mai letto da bambino di lui. Dovrò leggere qualcosa. Mi ricordo di aver visto in giro di questo argomento, qualcosa del tipo “chi interpreterà il Doctor Strange?”. Ma sarei giusto per il ruolo?»

Voi cosa ne pensate? Intanto, qui di seguito il video dell’intervista.

 

Fonte: collider

© RIPRODUZIONE RISERVATA