La notizia della morte di Cory Monteith di Glee all’età di soli 31 anni ha sconvolto il mondo dello spettacolo, triste per la perdita di uno dei personaggi delle serie più amate. La Fox ha deciso di ricordarlo con un episodio omaggio, più precisamente il terzo della nuova stagione, come mutamente deciso sia dal creatore della serie Ryan Murphy, sia dalla fidanzata e collega di Monteith, Leah Michele. È stato lo stesso Murphy a rivelare l’intenzione di andare avanti con la produzione in un’intervista realizzata da The Hollywood Reporter: «Quando devi affrontare una cosa così triste e scioccante, cosa fai? Cancelli lo show? Rimandi le riprese a gennaio? Infine abbiamo deciso che la cosa migliore per tutti era ritornare al lavoro e stare insieme alle persone che lo conoscevano ed amavano in modo da piangerlo insieme». Le riprese dei nuovi episodi della quinta stagione inizieranno ad agosto e nessun altro attore vestirà i panni del personaggio interpretato da Monteith, il quarterback Finn Hudson. Come ha confermato Ryan Murphy, «la cosa giusta da fare, a questo punto, è far morire il personaggio. Lo ricorderemo in un episodio omaggio, dopo i primi due episodi della stagione, un tributo ai Beatles, che abbiamo già girato. Dopodiché ci prenderemo una pausa per capire come far procedere lo show».
Sempre in ricordo dell’attore scomparso, la Fox ha deciso di posticipare di una settimana la premiere sui canali americani che era inizialmente prevista per il 26 settembre.
L’attore è stato trovato morto il 13 luglio in una camera d’albergo di Vancouver in seguito ad un mix di alcol e droga.

Fonte: THR

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA