Nella testa di Riley le emozioni si susseguono in modo inarrestabile: a undici anni trasferirsi dalla sua cittadina del Midwest a San Francisco per seguire la famiglia provoca un subbuglio interiore non da poco. Nella sua mente la Paura (Bill Hader) di inserirsi nel nuovo contesto, la Tristezza (Phyllis Smith) per la vita che ha lasciato, la Gioia (Amy Poehler), sentimento a lei più incline, il Disgusto (Mindy Kaling) e la Rabbia (Lewis Black) tipica della sua età, vicina all’adolescenza, si alternano continuamente alla ricerca di un delicato equilibrio.

Nel nuovo Inside Out, presentato anche al Lucca Comics 2014 e in uscita ad agosto 2015 in Italia, la Pixar affida l’analisi delle emozioni alla regia di Pete Docter, già dietro ai non meno emozionanti Monsters & Co. e Up. Dopo il trailer ufficiale, una campagna promozionale dedica a ciascun personaggio un trailer e un poster. Il primo di una serie che dovrebbe essere composta da 5 contributi in tutto, presenta Tristezza, la timida figurina blu a cui presterà la voce Phyllis Smith, che la introduce così: «Sono stata scelta per questa parte grazie alla mia interpretazione in Bad Teacher – Una cattiva maestra (che possiamo ripassare qui sotto). A quanto pare, li ha colpiti il modo in cui recitavo nella scena del pranzo. Tristezza è un personaggio, oltre che ovviamente triste, a suo modo divertente. Sa guardare più avanti degli altri e, dal momento che spesso è insieme a Gioia, le si attacca come una palla al piede, diventando per lei una bella sfida da superare.»

Come saranno le altre emozioni? Non ci resta che attenderle: di sicuro nei prossimi giorni riusciremo a saperne di più.

Fonte: CBM, Mashable

© RIPRODUZIONE RISERVATA