Meryl Streep, che ha lavorato in molti film diretti dal regista Mike Nichols, scomparso ieri per un arresto cardiaco, lo ricorda con grande affetto. «Era un’ispirazione e una gioia conoscerlo. Era un regista a cui venivano le lacrime quando rideva, un amico senza il quale è impossibile immaginare il nostro mondo. Insostituibile!». Per lui aveva recitato in Silkwood, Cartoline dall’inferno e per la serie HBO Angels in America (scopri qui i suoi 10 migliori film).

Parole di grande affetto anche da parte di Al Pacino, presente in Tv per lanciare un suo film, è stato colto dalla notizia di sorpresa, rimanendo sotto shock: «Gli volevo così tanto bene. Sono shockato. sapevo che aveva un problema al cuore. Mi è davvero dura parlarne, ma quel che si può sicuramente dire di lui è che era un grandissimo esempio di civiltà e umanità. Qualche giorno fa pensavo proprio che avrei voluto tornare a lavorare con lui. Ecco fino a che punto ce l’avevo nel cuore… Insieme avevamo fatto Catch 22, Angels of America, The Last Tycoon».

Infine, ha voluto salutarlo anche Tom Hanks, ricordando le parole del regista. Diceva: «Avanti. Dobbiamo sempre andare avanti. Altrimenti che ne sarà di noi? Cambiava le vite di quelli che lo conoscevano e lo amavano, e che sentiranno tantissimo la sua mancanza». Hanks aveva lavorato con lui nel 2007 per La guerra di Charlie Wilson.

Fonte: Variety

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA