Quando si parla di Oscar, la polemica è sempre in agguato: un evento che, tecnicamente, dovrebbe contenere il meglio dell’ultima stagione di cinema spesso è mosso da regole precluse alla nostra conoscenza. In particolar modo quest’anno, dove le categorie attoriali non hanno tra le nomination nessun attore di colore.

Questa cosa ha disturbato non poco la comunità afro-americana, partendo da Spike Lee e i coniugi Will e Jada Pinkett Smith, i quali hanno annunciato il loro boicottaggio alla cerimonia prevista il prossimo 28 febbraio al Kodak Theatre di Los Angeles. Ma non sono i soli. Così l’Academy è corsa ai ripari promettendo presto dei cambiamenti e inviando a tutti i membri una mail dove la presidentessa, Cheryl Boone Isaacs, cercava di spiegare le nuove regole, come quello di raddoppiare la presenza di membri femminili e di etnie diverse (aumentando quindi, come conseguenza, la possibilità che vengano nominate persone di diversa appartenenza etnica) escludendo persone inattive nel mondo del cinema da più di 10 anni.

Com’era prevedibile, anche le nuove regole hanno creato scompiglio. Ed ecco che l’Academy ha cercato di tranquillizzare gli animi rispondendo ad alcune domande. Qui le più importanti tradotte (per scoprirle tutte, potete leggere qui l’articolo di The Hollywood Reporter):

Perché l’Academy vuole escludere i membri più anziani? Non stiamo escludendo i membri più anziani. Tutti manterranno la loro iscrizione.

Ma non perderanno la loro opportunità di votare per gli Oscar? Questa regola non ha nulla a che vedere con l’età. Anzi, con le nuove regole molti veterani dell’Academy manterranno il loro diritto al voto.

Quindi non è vero che bisogna aver lavorato nel cinema negli ultimi 10 anni per poter votare? Aver lavorato negli ultimi 10 anni è uno dei criteri che concedono il privilegio di voto. Un altro è essere stato nominato per un Oscar. E un terzo è aver lavorato per almeno tre decadi nel cinema (“active in motion pictures”). Questo significa che più lunga è stata la tua carriera, più sarai qualificato per votare.

Cosa intendete con “active in motion pictures”? Devi aver lavorato nello stesso tipo di film che concorrono per un Academy Award. Il vostro status sarà valutato da vostri pari, del vostro settore – i migliori per comprendere la complessità del l’industria cinematografica e il vostro campo. L’intenzione è quella di essere inclusivi.

Cosa succede se non faccio parte di queste categorie? Passi allo status di emerito. Manterrai gli stessi benefici dell’iscrizione all’Academy, eccetto il diritto al voto. continuerai a ricevere gli screener e sarai ancora invitato alle proiezioni e agli eventi, ma non pagherai più le tasse.

E se la situazione cambiasse dopo essere passato allo status di membro emerito? Dopo un attenta revisione della richiesta, verresti reintegrato come membro attivo e votante.

Quindi perché fare questi cambiamenti? Vogliamo che a votare per gli Oscar siano persone che lavorino nel cinema in questo momento, o che lo abbiano fatto per molto tempo. In questo momento ci sono membri che hanno lavorato molto brevemente nell’industria cinematografica e l’hanno abbandonata da tempo. Vogliamo rafforzare, mantenere e difendere la credibilità degli Oscar con questi nuovi criteri. Votare per gli Oscar è un privilegio, non un diritto.

E in merito agli altri cambiamenti? Gli altri cambiamenti sono mirati a incrementare la diversità all’interno dell’amministrazioni e degli iscritti. Sotto il nostro statuto, il consiglio è obbligato a rivedere periodicamente i criteri per lo status di membro votante. è già successo in passato e questa è solo un’altra volta in cui accade.La diversità è una tematica discussa ormai da molti anni.

Cosa cambierà all’interno del consiglio dell’Academy? Abbiamo aggiunto tre sedie che verranno nominate dal presidente e votate dai membri del consiglio stesso. Questi tre seggi saranno occupati da donne e/o persone di colore. Le modifiche prenderanno piede dal mese di febbraio.

Cosa ne pensate di questi cambiamenti? Serviranno a placare gli animi o il boicottaggio continuerà? Al solito, noi vi terremo aggiornati.

Fonte: THR

© RIPRODUZIONE RISERVATA