Intenso, tormentato dai fantasmi di un passato doloroso, innamorato. Non era facile calarsi nei panni di un personaggio complesso come Eric Lomax, ma Colin Firth, dopo Il discorso del re, offre un’altra, grande performance in Le due vie del destino – The Railway Man, film di Jonathan Teplitzky dove interpreta un ex soldato inglese che cade prigioniero dei giapponesi durante la Seconda Guerra Mondiale, sopravvivendo però ai lavori e alle torture dei campi di lavoro della “ferrovia della morte”.

Tratto da una storia vera, il film è tra le nuove uscite al cinema di questa settimana (arriverà in sala giovedì), e qui sotto, l’attore parla di come è riuscito a coinvolgere Nicole Kidman (qui la sua video-intervista esclusiva) per la parte di sua moglie. Non senza il classico umorismo british:

You need Flash Player 9 or later installed to play this s3streamingvideo
© RIPRODUZIONE RISERVATA