Immaginarsi Leonardo da Vinci, uno degli uomini più geniali dell’umanità, un’icona del Rinascimento e della storia italiana nei panni di un action-hero, membro di una società segreta e coinvolto in un’avventura soprannaturale, è strano ma non impossibile. Questo sarà, infatti, Leonardo Da Vinci and the Soldiers of Forever, il prossimo fantasy-adventure già acquisito dalla Warner, basato su un soggetto di Adrian Askarieh insieme a Roy LeeDoug Davison.

Con la sua Prime Universe, il produttore di Hitman – L’assassino e Jonny Quest (anche quest’ultimo elaborato proprio per la Warner), è autore dell’idea originale e del successivo trattamento elaborato in collaborazione con Roy Lee e Doug Davison della Vertigo, l’etichetta della casa editrice di fumetti statunitense DC Comics.

Sulla scia dei successi appena ottenuti da film basati sulla reinterpretazione fantastica di personaggi storici, realmente esistiti, come Sherlock Holmes e, presto, Marco Polo e Re Artù, continua l’intenzione della Warner di proseguire i propri sforzi in questo settore.

Come riportato anche da The Hollywood Reporter, al momento la produzione di Leonardo Da Vinci and the Soldiers of Forever , è impegnata nella ricerca di uno sceneggiatore che dia vita a quella che potrebbe anche diventare una saga in stile Indiana Jones. La storia, infatti, racconterà le avventure del poliedrico artista/inventore/pittore/matematico, coinvolto in codici segreti (Dan Brown docet), civiltà perdute, fortezze nascoste, angeli caduti e demoni biblici. Non resta che… allacciarsi le cinture di sicurezza!

© RIPRODUZIONE RISERVATA