Leonardo Da Vinci, il poliedrico artista/inventore/pittore/matematico vissuto nell’Italia rinascimentale, è diventato uno dei personaggi storici più ambiti dall’industria cinematografica. Infatti dopo l’annunciato progetto della Warner Bros sul poliedrico genio, ora tocca alla Universal fiondarsi sul grande toscano. In particolare è la sezione internazionale della casa di produzionea essersi interessata ad un soggetto di Jonny Kurzman intitolato appunto Leonardo. La trama vede al centro della storia un giovane Da Vinci coinvolto in una serie di avventure nell’Europa rinascimentale, minacciata da forze oscure che mirano al ritorno dell’oscurantismo medievale, su tutto il continenente appena rinato e in fermento. Il film verrà seguito in tutte le sue fasi di realizzazione dai produttori Larry (Trappola di cristallo, Watchmen e Hellboy) e Charles (Hitman) Gordon .

E’ sempre incentrato sulla figura leonardesca si aggiunge alle due major americane Warner e Universal, il colosso europeo della BBC. La storica società britannica, tramite la sua sussidiaria Worldwilde, sta sviluppando una serie di otto episodi (prevista per il 2013) per il canale americano a pagamento Starz, che approfondisce la vita e le opere di un Leonardo venticinquenne.

Per l’Italia, per il connubio Leonardo-cinema, vi segnaliamo la mostra-evento “Leonardo. Il genio, il mito” allestista dallo scenografo premio Oscar Dante Ferretti, che si terrà dal dal 17 novembre 2011 al 29 gennaio 2012, presso le Scuderie Juvarriane della Reggia di Venaria Reale (To). (Fonte immagine: GettyImages)

(Fonte: Variety.com)

© RIPRODUZIONE RISERVATA