«Se un gatto ha nove vite, io credo di essermene già giocate alcune…». A parlare è Leonardo DiCaprio e non si riferisce alle sue morti sul set né tantomeno alla sua ultima impresa di sopravvivenza in The Revenant. In una recente intervista rilasciata a Wired, l’attore ha infatti confessato di essersela vista davvero brutta diverse volte nella vita. Forse troppe, quando si sfida con la sorte. «Sono l’ultima persona con cui i miei amici vogliono vivere un’avventura, perché mi ficco sempre in potenziali catastrofi» (se può consolarsi, ci sono diversi colleghi che gli fanno buona compagnia).

Nell’ordine, le situazioni in un cui DiCaprio ha rischiato la vita sono queste:

1. Durante un’immersione in Sud Africa, uno squalo bianco ha sfondato la gabbia di sicurezza, entrandoci per metà. «Mi sono salvato appiattendomi sul fondo, voleva mordermi. I ragazzi che erano con me, mi hanno detto che una cosa del genere non gli era mai capitata in 30 anni di immersioni».

2. Su un aereo diretto in Russia nel 2009: «Stavo guardando fuori dal finestrino e improvvisamente l’ala ha preso fuoco. I motori si sono fermati per qualche istante e nessuno fiatava». L’avventura si è poi chiusa con un atterraggio d’emergenza a New York.

3. Mentre faceva skydiving con un amico: «La corda del suo paracadute si è aperta, la mia invece no. Era un volo in coppia e non avevo pensato al paracadute “extra”. Credevo solo di stare precipitando verso la morte». Nessuno, per fortuna, si fece male.

Leo, l’Oscar postumo lasciamolo aspettare, ok? Non è ancora l’ultima spiaggia.

Fonte: Wired

© RIPRODUZIONE RISERVATA