La Terra di Mezzo tornerà sul grande schermo in 3D, per i due film de Lo Hobbit che usciranno nel 2012 e nel 2013. Peter Jackson, di nuovo in cabina di regia, ha scelto di utilizzare le nuovissime cineprese EPIC prodotte da RED Digital Cinema, società che sta imponendo il nuovo standard tecnologico per le riprese cinematografiche.

Le cineprese EPIC saranno più maneggevoli e leggere delle RED One (e quindi perfette per il 3D, che richiede due cineprese in contemporanea) e avranno una risoluzione di 5K, con oltre 120 fotogrammi al secondo catturati. Jim Jannard, proprietario e fondatore di RED, si è personalmente recato in Nuova Zelanda per far testare al team di Jackson l’affidabilità delle EPIC. Jannard ha dichiarato: «Siamo tutti molto orgogliosi che Peter abbia scelto le EPIC. Lo Hobbit è una grande produzione ed avrebbe potutto scegliere qualunque tecnologia volesse. Il fatto che abbia scelto noi è estremamente gratificante».

Peter Jackson, storico utilizzatore della tecnologia RED, ha dichiarato: «Mi è sempre piaciuto il look del girato RED. Non sono uno scienziato o un matematico, ma le immagine che RED produce hanno un aspetto molto più cinematografico di qualunque altro formato digitale. Trovo la qualità dell’immagine attraente, e con le EPIC, Jim e il suo team sono andati persino oltre. E’ uno strumento fantastico, non solo è tecnologia avanzatissima, con incredibile risoluzione  e qualità visiva, ma anche uno strumento molto pratico per i film-makers. Molte tecnologie concorrenti richiedono che le cineprese siano collegate ad ingombranti macchine per la registrazione, mentre le EPIC ci restituiranno la libertà dai cavi, anche in stereoscopia».

Per Lo Hobbit, si parla di almeno trenta cineprese EPIC ordinate da Jackson per le riprese.

Nella speranza di rivedere Ian McKellen nei panni di Gandalf ed Andy Serkis nelle vesti (digitali) di Gollum, per il momento le uniche conferme ufficiali del cast sono il protagonista Bilbo Baggins, interpretato da Martin Freeman, James Nesbitt (alias Bofur), Aidan Turner (alias Kili), Graham McTavish (alias Dwalin), Robert Kazinsky (alias Fili), Stephen Hunter (alias Bombur), Peter Hambleton (alias Gloin) e John Callen (alias Oin). Resta ancora un’incognita se Lo Hobbit verrà girato in 3D, ma vi terremo aggiornati.

Lo Hobbit
sarà suddiviso in due parti: la prima esordirà a dicembre 2012, mentre la seconda parte uscirà a dicembre 2013.

© RIPRODUZIONE RISERVATA