Il Primo Ministro neozelandese John Key ha annunciato che la produzione de Lo Hobbit non lascerà il paese. È stato infatti raggiunto un accordo con Warner Bros. (che produce il film in due parti di Peter Jackson, insieme a New Line e MGM): sul piano economico il governo estenderà i criteri di sgravi fiscali anche alle produzioni ad alto budget come Lo Hobbit, fatto che permetterà a Warner di “risparmiare” in totale circa 15 milioni di dollari, a seconda dell’andamento dei due film al box office. Key ha annunciato, tra l’altro, una partnership strategica a lungo termine con Warner che dovrebbe prevedere la promozione congiunta della Nuova Zelanda come location cinematografica e come meta turistica. Il governo compenserà con circa 10 milioni di dollari i costi marketing di Warner.

Scopri quale attore interpreterà Bilbo Baggins

© RIPRODUZIONE RISERVATA