«Editorialmente ben concepito, curato in tutti i dettagli dei suoi componenti e capace di attrarre giocatori di ogni età». È stato definito in questo modo il lavoro che Antoine Bauza e Bruno Cathala hanno realizzato con Il Piccolo Principe, gioco da tavolo ispirato al celebre racconto di Antoine de Saint-Exupéry, che la giuria del Premio Gioco dell’Anno ha giudicato vincitore dell’edizione 2014. Si tratta di una manifestazione che il Lucca Comics & Games rinnova dal 2013, con l’obiettivo di far conoscere i giochi da tavolo più interessanti, divertenti, adatti ai più giovani ma piacevoli anche per gli adulti, semplici da spiegare e veloci da giocare, in una parola i migliori, al grande pubblico.

Edito da Asterion Press, Il Piccolo Principe è caratterizzato di regole chiare e rapide da imparare. I meccanismi di gioco sono semplici ma coinvolgenti e interattivi, e danno luogo a sfide appassionanti, dalla durata contenuta ma in grado di soddisfare anche i giocatori più competitivi. Un grande riconoscimento, ottenuto a discapito di una concorrenza comunque agguerrita, rappresentata dagli altri quattro giochi finalisti, scelti tra 23 partecipanti: Carcassonne Mari del Sud, Giochi Uniti; La Boca, Asterion; Otto Minuti per un Impero, dV Giochi; Steam Park, Cranio Creation.

© RIPRODUZIONE RISERVATA