Lucca è già famosa nell’universo pop per ospitare annualmente una delle più grandi e importanti fiere dedicate a fumetti, animazione e giochi, il “Comics & Games“, il cui inizio è previsto per il prossimo 30 ottobre (scopri il programma di quest’anno). Da dieci anni però, la città ha anche un proprio Film Festival, la cui ultima edizione è stata onorata dalla presenza del regista David Lynch; per concludere la manifestazione è stato deciso di organizzare quella che è stata definita “una serata di delirio cinefilo“.

La città è stata divisa in cinque grandi aree, ciascuna dedicata a un genere cinematografico. Nell’area Guerra abbiamo potuto rivivere lo struggente discorso di Adenoid Hynkel (Charlie Chaplin) tratto da “Il Grande Dittatore”, mentre poco più in là,  “l’Orso Ebreo” di “Bastardi Senza Gloria” si apprestava a fare un home run con la testa di un malcapitato nazista. Non poteva mancare certo lo sbarco in Normandia, celebre sequenza di “Salvate il Soldato Ryan” che i ragazzi della compagnia teatrale “I Postumi” hanno rivisitato in chiave parodica armati di ombrelloni, teli da mare e materassini gonfiabili; tutto ciò mentre uno scorrettissimo sergente maggiore Hartman incitava il pubblico con le sue classiche invettive.

La zona sud del centro storico invece era dedicata alla Fantascienza, con performance ispirate a “Ritorno al Futuro”, “Star Wars” e “Ghostbusters”, mentre nell’area dedicata alla Commedia abbiamo assistito ad una rappresentazione tratta da “Patch Adams”, in memoria di Robin Williams.

L’area intorno a Piazza San Michele è stata invece dedicata al Musical, cinque locali della zona sono stati gemellati con altrettante scuole di danza cittadine allo scopo di mettere in scena con balli e allestimenti a tema i musical più famosi della storia del cinema. “The Rocky Horror Show”, “La Febbre del Sabato Sera”, “Moulin Rouge”, “Mamma Mia” e “Grease”.

Decisamente degni di nota sono stati gli unici due spettacoli per cui era necessaria una prenotazione (causa spazi non proprio enormi). Nell’area Guerra, presso il locale “Vinarkia”, la “Cattiva Compagnia” ha messo in scena un compendio delle più famose scene tratte da “Amore e Guerra” di Woody Allen. Lo splendore d’altri tempi dell’Hotel Universo in pieno centro ha invece fatto da sfondo alla rappresentazione di alcune scene tratte da “Il Grande Gatsby” di Baz Luhrman, a cura dello staff di “GiglioLab”; di quest’ultimo abbiamo apprezzato particolarmente la cura della ricostruzione, grazie a costumi ispirati a quelli dell’epoca così come oggetti di scena, automobili e perfino un sidecar!

La serata di “Lucca Effetto Cinema Notte”, inserita nel contesto più ampio del Lucca Film Festival ha avuto molto successo, facendo contare una partecipazione totale di oltre 10.000 persone. 18 tra locali, hotel, ristoranti e gelaterie hanno aderito all’associazione insieme a compagnie teatrali, scuole di danza, figuranti storici e moltissimi appassionati provenienti da ogni angolo della penisola, tutti accomunati dall’amore per il Cinema.

A detta degli organizzatori l’obiettivo della manifestazione è quello di promuovere Lucca come polo artistico centrale in tutta Italia, con un occhio di riguardo verso la settima arte; numerosi enti, tra i quali (caso raro) anche la banca locale, si sono fatti promotori dell’evento; la volontà è di impegnarsi concretamente nella realizzazione cinematografica, sostenendo con personale, fondi e infrastrutture le produzioni che gireranno un film sull’evocativo sfondo di questa città unica.

Insomma, “l’Effetto Cinema” a Lucca si è sentito eccome! Non possiamo non augurarci che nonostante i tempi avversi e la malsana condizione economica italiana questo impegno possa effettivamente diventare una nuova fonte per il cinema italiano, soprattutto per quanto riguarda i giovani talenti.

Qui di seguito, la gallery dell’evento.

.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA