Stephen Colbert ha pensato di giocarsi bene le ultime 10 puntate del suo show (prima di passare al Late Show, in cui sostituirà David Letterman), The Colbert Report, invitando uno dei suoi vecchi amici per un’intervista a tu per tu: il regista di Interstellar Christoper Nolan (che è stato nel frattempo contattato dalla Warner Bros per dirigere Ready Player One). Com’era immaginabile, lo scambio di battute è stato quanto mai ilare, incentrandosi soprattutto sulla complessa trama scientifica del film.

Naturalmente, le teorie sullo spazio affrontate dalla pellicola, la capacità del regista nel suscitare interrogativi e dubbi nel pubblico e la tensione drammatica sono state messe scherzosamente alla berlina dal conduttore, che ha rimproverato a Nolan di fare film che non smettono di insinuare nello spettatore dilemmi e domande.

«Quello che non capisco, caro Christopher Nolan», ha detto Colbert, «è se tu sia intelligente o semplicemente un inglese. Il problema che ho con i tuoi film, specialmente con Interstellar, è che quando finiscono io ancora ci penso. Perchè con Guardiani della Galassia non mi succede?».

Qui l’intervista completa:

Fonte: The Colbert Report

© RIPRODUZIONE RISERVATA