Mad Max: Fury Road è stata una delle più grandi sorprese del 2015, con il su montaggio serrato e un’azione ipercinetica e mozzafiato. Per portare sul grande schermo un tale capolavoro, al visionario regista George Miller ci sono voluti diversi anni di scrittura e pianificazione, con una produzione prevista per cominciare nel 2001. Dopo il successo di Fury Road, però, il Maestro aveva rivelato di avere già dei piani per un primo sequel, dal titolo Mad Max: The Wasteland, e oggi annuncia di avere in programma di andare anche oltre.

Mentre la produzione di Fury Road veniva stoppata e poi ripresa, Miller ha iniziato a “scavare a fondo nel retroscena delle Wasteland, ma non solo dei personaggi, bensì di ogni veicolo. Come ad esempio l’elevazione a divinità degli sterzi e cose del genere“. Così, questa sua esplorazione ha portato ad altri due script, anche se al momento è incerto quale dei due diventerà The Wasteland: «Ci siamo ritrovati con due sceneggiature senza neanche volerle. Stiamo giusto parlando con lo studio sul da farsi, ma quale dei due script sarà utilizzato per il prossimo film ancora non posso dirlo con certezza».

Tuttavia, come già rivelato dal regista, non dovremmo aspettarci The Wasteland in un futuro prossimo, dato che la sua intenzione sarebbe quella di dirigere adesso un film più intimo, più piccolo: «Voglio fare un film più piccolo e senza effetti speciali prima di gettarmi di nuovo in tutto questo, solo per farlo in fretta. Abbiamo girato Fury Road in otto mesi, che è un tempo lunghissimo. Ogni giorno tra il caldo e la polvere, a fare queste acrobazie, è davvero stressante. Quindi abbiamo due script pronti, ma li useremo più in là nel futuro».

Fonte: CBM

© RIPRODUZIONE RISERVATA