Marvel

Pare sempre più evidente il ritorno nel MCU di un potentissimo personaggio: parliamo dell’Heimdall interpretato da Idris Elba, interprete che all’inizio di questo mese aveva riferito ai microfoni di ComicBook che il fratello di Lady Sif nonché guardiano del Bifrost e del regno di Asgard, dotato di sensi tanto acuti da «poter sentire l’erba crescere e vedere attraverso lo spazio e il tempo», era morto solo «apparentemente» all’inizio di Avengers: Infinity War, asserendo al contempo che «tutto è possibile» riguardo al ritorno del suo veggente Marvel.

«Penso che i vincoli della tipologia di universo dei supereroi non siano niente, quindi tutto è possibile – ha detto Elba a Entertainment Tonight durante il tour stampa per The Suicide Squad – Missione Suicida – Ritengo che Heimdall sia un personaggio straordinario e che esista ancora».

Mentre le riprese di Thor: Love and Thunder erano ancora in corso in Australia, Elba è stato avvistato a una festa con membri del cast e della troupe, suggerendo l’ipotesi che il personaggio potesse essere di ritorno già nel prossimo film diretto da Taika Waititi. E va detto che la resurrezione di Heimdall si adatterebbe perfettamente al sentimento di «film più pazzo di sempre» suggerito dal cineasta neozelandese a proposito del quarto cinecomic standalone sul Dio del Tuono. 

Il regista stesso ha detto in proposito: «Questo film è la cosa più pazza che abbia mai fatto e sono onorato di farmi il culo e avere un esaurimento nervoso in modo che possiate vederlo tutti nel maggio 2022». In un’altra intervista ha poi detto che che Thor: Love and THunder sarebbe stato «più grande, più audace e più luminoso» del suo immediato predecessore Thor: Ragnarok, risalente al 2017.

Thor: Love and Thunder, ricordiamo, vanta un cast che, oltre al protagonista Chris Hemsworth e a Christian Bale nel ruolo del villain Gorr il Macellatore di Dei, comprende anche Natalie Portman come Jane Foster; Tessa Thompson nei panni di Valchiria; Chris Pratt in quelli di Star-Lord; Jaimie Alexander nelle vesti di Lady Sif; Sean Gunn come Kraglin; Dave Bautista, che sarà nuovamente Drax; Pom Klementieff nelle vesti di Mantis e Karen Gillan nei panni di Nebula. Inoltre vedremo anche il quartetto formato da Melissa McCarthy, Sam Neill, Matt Damon e Luke Hemsworthnei ruoli fittizi di Hela, Odino, Loki e Thor nella rappresentazione teatrale della morte del Re di Asgard.

Foto: Marvel Studios

Fonte: ComicBook

Leggi anche: Thor: nuovi dettagli svelano chi sostituirà Heimdall come guardiano di Asgard?

© RIPRODUZIONE RISERVATA