In origine Visione doveva essere raffigurato con un pene. O meglio, la scena della sua “nascita” avrebbe dovuto mostrare l’eroe integralmente nudo, rivelandone appunto anche i genitali. A rivelarlo è stato Paul Bettany, interprete del personaggio e protagonista – al fianco di Elizabeth Olsen – della serie WandaVision, disponibile da gennaio su Disney+.

In una recente intervista con Lights, Camera, Pod, l’attore ha infatti spiegato che Joss Whedon era assolutamente convinto di voler mostrare il pene di Visione in Avengers: Age of Ultron. Il resto del team non era esattamente convinto di questa scelta, ma a quanto pare il regista era praticamente irremovibile:

«So che Joss Whedon voleva davvero, ma davvero tanto, raffigurare Visione con i genitali nella scena in cui viene creato, prima che potesse vestirsi. “Deve avere un pene”, ripeteva. E tutti quanti, voglio dire, tipo Kevin [Feige] e Louis [D’Esposito], gli dicevano “Non lo sappiamo Joss… insomma… non siamo sicuri che sia una buona idea”.»

In seguito, il presidente di Marvel Studios decise di accontentarlo, concedendogli di far realizzare dei concept art di questa versione dell’eroe:

«“Deve avere il pene. Voglio vedere alcuni disegni dei peni”, disse. E alla fine, una volta realizzati, li appesero tutti sul muro. Quando entrarono nella stanza, Joss li vide ed esclamò “Ok, mi sbagliavo al 100%. Non ho bisogno di vederne nessun altro.»

Insomma, ci è mancato davvero poco!

Quanto a Visione, vi ricordiamo che da oggi è disponibile su Disney+ il quarto episodio della serie WandaVision, che proseguirà le misteriose vicende dell’eroe a spasso tra vari decenni con la sua amata Scarlet Witch.

Foto: Disney

© RIPRODUZIONE RISERVATA