Script che non convince? Trama che non funziona? A quanto pare sembra di sì, o almeno è quello che deve aver pensato Will Smith riguardo alla sceneggiatura di Men in Black III. L’attore americano (che nel film tornerà ad indossare il completo nero dell’agente J) ha infatti avuto un violento diverbio verbale con il regista del film Barry Sonnenfeld (che assieme a Smith aveva realizzato i precedenti due capitoli di Men in Black) e con i produttori di Sony e Columbia. Fonte della notizia è il sito NewKerala, che ha riportato le dichiarazioni di alcuni insiders del progetto; l’oggetto del contendere di questa lite (a quanto pare anche piuttosto accesa) sarebbe stato proprio lo script di Men in Black III, sul quale Will Smith ha avuto molto da ridire, fino ad arrivare ad uno scontro a muso duro con Sonnenfeld e costringendo la produzione a sospendere temporanemanete la produzione della pellicola. Il film era  entrato nella fase di pre-produzione da circa un mese, ma i numerosi cambiamenti che Smith vorrebbe all’interno della sceneggiatura hanno imposto uno stop, spostando l’inizio delle riprese di circa due settimane. Men in Black III arriverà nelle sale cinematografiche americane il 25 maggio 2012 e racconterà la nuova missione degli agenti J (Will Smith) e K (Tommy Lee Jones), che dovranno vedersela con il malvagio Yaz (che avrà il volto di Jemaine Clement), intenzionato ad eliminare l’odiato agente K. Nel film, che uscirà al cinema anche in 3D, saranno presenti anche Josh Brolin (che sarà K da giovane) ed Emma Thompson.

© RIPRODUZIONE RISERVATA