I fan dell’horror saranno contenti. È in fase di realizzazione il remake di Suspiria, il film cult del 1977 di Dario Argento, che fa parte della trilogia delle Tre Madri, cui fanno seguito Inferno (1980) e La terza madre (2007). I diritti del film sono stati infatti ceduti e a dirigere il film sarà l’americano David Gordon Greed, regista di film come Strafumati e Snow Angels.

«Ci sono voluti nove lunghi mesi, per convincerlo. Ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Dario Argento ci ha ceduto i diritti di Suspiria»: così ha spiegato il produttore Marco Morabito, ospite ieri a Roma del “Ping Pong del Cinema Italiano”, l’iniziativa di Notti di Cinema a Piazza Vittorio che permette al pubblico di incontrare i protagonisti del cinema italiano.

Non ci sarà Marilyn Manson, come ventilato, e il film sarà prodotto da due italiani Marco Morabito e Luca Guadagnino. Il cast non è stato ancora svelato, ma le riprese e anche l’uscita del film sono previste per il 2011.

Sui tentennamenti iniziali avuti dal regista Morabito ha infine commentato: «Sta ormai accettando l’idea. Anche perché sono sicuro che pensi che non supereremo mai il suo capolavoro originale».

E sempre di recente Argento aveva annunciato tra i suoi prossimi progetti un film su Dracula in 3D, mentre il suo ultimo horror, Giallo, con Adrien Brody ed Emmanuelle Seigner, arriverà presto in Italia solo in Dvd distribuito da Dall’Angelo.  Del tutto smentita resta invece la notizia, circolata qualche tempo fa, che annunciava un remake 3D del suo cult Profondo rosso.

Il trailer di Suspiria:

© RIPRODUZIONE RISERVATA