Anche gli incubi peggiori a volte nascono per gioco. Nel 2010, il regista Jon Watts e lo sceneggiatore Chris Ford pubblicarono sul loro canale Youtube il finto trailer di un film intitolato Clown, su di un uomo che veniva posseduto dal demone di un pagliaccio assassino. Il video in questione spacciava Eli Roth alla regia e in poco tempo divenne un fenomeno virale. Più di quanto i due autori avrebbero mai immaginato. Il problema era che del film non esisteva assolutamente nulla, se non una bozza di sceneggiatura. Questo fino a quando Roth stesso chiamò Ford e Watts per produrre il film, e così un progetto cominciato dal nulla divenne un’idea concreta.

Ora, Clown uscirà in Italia il 13 novembre, in anteprima mondiale, e già sta facendo parlare di sé. Al centro della discussione, il poster del film, censurato perché giudicato troppo impressionante. “Nessun bambino è al sicuro” recita la tagline del film, che sulla locandina vede il volto di un pagliaccio che ha tutto fuorché un’aria rassicurante. Le sale cinematografiche italiane si sono rifiutate di esporre il manifesto per non suscitare troppo turbamento tra il pubblico e hanno chiesto a M2 Pictures, distributore italiano del film, di fornire una versione edulcorata del poster originale. Anche il trailer del film è stato giudicato eccessivamente brutale, e sarà proiettato esclusivamente durante spettacoli serali.

Spesso la censura è intervenuta anche quando non ce ne sarebbe stato bisogno – vedi i poster di Eva Green in Sin City: Una donna per cui uccidere e di The Zero Theorem di Terry Gilliam -, ma in questo caso i contenuti non sono per deboli di cuore, e forse ammorbidirli un po’ non è una decisione esagerata.

In qualsiasi caso, qui sotto trovate tutto, trailer e poster (con relativa versione censurata). A voi la palla.

E giusto per rimanere in tema, qui trovate la nostra photogallery dei clown più inquietanti della pop culture

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA