Il Noir in Festival anche per questa edizione 2017 coinvolgerà due location: la manifestazione si svolgerà a Milano dal 4 al 6 dicembre (con una serata inaugurale in programma il 3 presso l’Auditorioum dello IULM), per poi spostarsi a Como dal 7 al 10 dicembre. 

Tra le novità più rilevanti c’è sicuramente la prima edizione del Premio Caligari, dedicato al regista italiano prematuramente scomparso. I film finalisti in concorso per questo riconoscimento sono: Omicidio all’italiana di Maccio Capatonda, Sicilian Ghost Story di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, Ammore e malavita dei Manetti Bros., Falchi di Toni D’Angelo, Gatta Cenerentola di Alessandro Rak, La ragazza nella nebbia di Donato Carrisi, I figli della notte di Andrea De Sica e Monolith di Ivan Silvestrini

Tra le anteprime mondiali sono invece confermati Madame Hyde, con Isabelle Huppert e You Were Never Really Here con Joaquin Phoenix. Fuori concorso ci saranno invece My Cousin Rachel di Roger Michell, con Rachel Weisz, e Wonderstruck di Todd Haynes, con Julianne Moore e l’esordiente Millicent Simmonds.

 Il 9 dicembre, per celebrare i 30 anni dall’uscita del romanzo di Thomas Harris, è in programma la proiezione della versione restaurata in 4K del film premio Oscar Il silenzio degli innocenti, diretto da Jonathan Demme

Ospite del Noir in Festival sarà Margaret Atwood, scrittrice che verrà premiata con il prestigioso Raymond Chandle Award. La Atwood ha firmato, tra gli altri, il romanzo The Handmaid’s Tale, che ha ispirato il film Il racconto dell’ancella (1990) e l’omonima serie Tv trasmessa su Tim Vision; oltre ad Alias Grace (L’altra Grace, serie Tv disponibile su Netflix). Rimanendo in tema di serie Tv, ci sarà anche un evento speciale dedicato a Maigret’s Dead Man, serial che avrà come protagonista Rowan Atkinson nei panni del noto commissario.

Infine, tra gli appuntamenti dedicati al cinema italiano, è previsto un omaggio a uno dei maestri del poliziottesco Enzo G. Castellani, la proiezione del film indipendente Il demone di Laplace di Giordano Giulivi e un incontro, che avrà come tema la serialità tra cinema e Tv che coinvolgerà la Tao Due di Pietro Valsecchi con il suo nuovo progetto Black Vatican.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA