Dopo che Jennifer Lawrence ha pubblicato un articolo sull’ineguaglianza di stipendi tra uomini e donne ad Hollywood sul blog di Lena Dunham (Lenny), molti attori tra cui Emma Watson, Elizabeth Banks, Jessica Chastain, Mark Ruffalo e la co-star di American Hustle Bradley Cooper hanno supportato l’opinione dell’attrice. A non avere le idee chiare sembra, invece, Jeremy Renner, che con la Lawrence ha collaborato sempre nel film diretto da David O. Russell.

«Non è il mio lavoro» afferma Renner su Business Insider «Non conosco i contratti e i salari, non m’interesso a tutte quelle cose». L’attore poi aggiunge «Sono un attore e conosco i comportamenti umani. Quando si deve trattare di soldi lascio che se ne occupino altre persone».

Le sue parole hanno già generato un sacco di critiche sui social media, in particolare su Twitter i fan chiedono  che il suo personaggio in Avengers venga sostituito da Kate Bishop, la versione femminile di Occhio di Falco presente nei fumetti Marvel.

Non è la prima volta che Renner fa commenti sessisti nei confronti delle sue colleghe, vi ricordate quando durante il press tour di Avengers: Age of Ultron diede a Vedova Nera della poco di buono? Oppure durante gli ultimi Golden Globe quando ha fatto un apprezzamento un po’ troppo esplicito al seno di Jennifer Lopez?

Forse per Renner è arrivato il momento di parlare di meno e pensare di più se non vuole che i suoi fan si trasformino in haters.

Voi cosa ne pensate?

Fonte: EW

© RIPRODUZIONE RISERVATA