Chiamato sul palco a sorpresa come Miglior Attore non Protagonista per Il Ponte delle spie, il bravissimo Mark Rylance ha tenuto un discorso di ringraziamento breve ma intenso, sintetico nel riportare la sua gratitudine a “uno dei più grandi storyteller della storia del cinema“.

Battuto Sylvester Stallone, infatti, l’attore ha voluto -come solito- ringraziare il regista e anche i membri del cast, gettandosi leggermente anche nel dibattito politico delle presidenziali americane: «Ho sempre adorato le storie: ascoltarle, vederle e prenderne parte. Ho lavorato con uno dei più grandi cantastorie del mondo, che diversamente dai leader che ci sono stati presentati in questi giorni riesce a farsi seguire con amore da ogni maestro di qualsiasi arte. La gente per strada, poi, mi chiede se recitare con Tom Hanks aiuti. Beh, la risposta è chiaramente sì [mostra l’Oscar]».

Ecco il video:

Fonte: THR 

Leggi anche: La gallery con tutti i vincitori degli Oscar 2016; Arnold Schwarzenegger consola Stallone dopo la sconfitta

© RIPRODUZIONE RISERVATA