Le riprese di Pacific Rim 2 dovrebbero iniziare a Toronto il prossimo novembre e Charlie Hunnam in una recente intervista rilasciata a EW (qui potete vederlo per la prima volta nei panni di Re Artù) ha rivelato cosa si aspetta da questo sequel!

È difficile dire se il primo Pacific Rim sia stato un successo o meno. Dal punto di vista degli incassi, il film ha guadagnato più di 411 milioni di dollari a livello mondiale (abbastanza da convincere la Legendary Pictures a farne un sequel). Ma nonostante fosse ricco d’azione e intrattenesse il pubblico, in molti hanno criticato la sua mancanza di empatia e lo sviluppo superficiale dei personaggi.

Mentre parlava con EW del suo ruolo nel King Arthur di Guy Richie, la star di Pacific Rim Charlie Hunnam ammette che anche secondo lui ci sono stati dei problemi nella sceneggiatura del primo film e che vorrebbe una trama più focalizzata sui personaggi per il sequel.

«Quando diventa molto tecnico, gli aspetti tecnici rendono rigido il processo creativo. E così all’improvviso, devi capire qual è il tuo spazio in quel processo… Penso che la creazione di nuovi mondi, di mostri, e tutto il resto si molto emozionante ma dovrebbe venire in secondo piano nella storia. Quando diventa più importante della storia divento molto e perdo la pazienza!».

L’attore aggiunge «Ciò nonostante abbiamo tentato in tutti i modi di equilibrare i due aspetti in Pacific Rim, è alla fine ho sentito che la parte visiva ha superato di gran lunga quella narrativa. Non dico di non essere orgoglioso del film. Mi è piaciuto molto e ho sentito come se fosse come doveva essere, ma ho sentito anche che forse avremmo potuto andare più a fondo nella psicologia dei personaggi e raccontare qualcosa di più». Meno male che ci sarà il sequel che darà la possibilità di farlo, non pensate?

Non si conosce ancora il titolo del sequel, ma sappiamo che l data di uscita nelle sale americane è prevista per il 4 agosto 2017.

Fonte: EW

© RIPRODUZIONE RISERVATA