Aeroplani parlanti, gladiatori rammolliti, maghi imbroglioni, mostri al college, principesse ribelli. Tra incantesimi, maledizioni, viaggi nel tempo e amarcord, anche in 3D. Sono queste le armi d’intrattenimento che le grandi major e gli agguerriti competitor (europei e non) impugneranno nell’arena 2012/2013 per il pubblico più difficile ed eterogeneo: la famiglia.

La formula per appagare grandi e piccoli non è più da molto tempo ad esclusivo appannaggio della casa di Topolino. Anzi, proprio il classico Disney è stato sdoganato, smontato, parodiato o completamente rimpiazzato, facendo guadagnare terreno alla commedia animata (ironica, pungente, anticonformista, a tratti anche politicamente scorretta) di quelli che oggi sono divenuti i nuovi colossi di Cartoonia, accanto a mamma Disney. Dalla pioniera Pixar (non a caso inglobata) a DreamWorks, Sony Pictures Animation o Blue Sky Studios. Tutti, ovviamente, schierati in prima linea con i loro progetti per la prossima stagione.

Una vera e propria guerra, che ha portato Pixar ad affilare le sue armi CGI per esplorare un territorio nuovo e scommettere sul restyling della tradizione Disney: «Ribelle – The Brave (leggi la recensione) rappresenta una prima volta per la Pixar: è la nostra prima fiaba. Quel che facciamo combacia sempre con il massimo dell’espressione tecnologica che siamo in grado di garantire in un determinato momento storico. Oggi, Ribelle è il meglio che possiamo offrire». Uno spettacolo visivo e tridimensionale all’avanguardia (leggi la nostra recensione a pag. 95) aspetta dunque in sala il pubblico, al quale verrà presentata una principessa sui generis, che al principe azzurro preferisce spada, arco e frecce. Basteranno per difendersi dalla banda preistorica più strampalata e amata del pianeta?

Il 28 settembre tornano (ancora una volta in 3D) infatti Manny, Diego e Sid ne L’era glaciale 4: il trio finirà vittima di un cataclisma, la deriva dei continenti causata dal solito maldestro Scrat a caccia di ghiande. Manny & Co. si metteranno in marcia per ritrovare la famiglia del mammut dispersa nel terremoto, ma sulla loro strada troveranno una ciurma di pirati.

DreamWorks, invece, ha rivisitato antichi miti per la sua avventura autunnale: Le 5 leggende, che vedrà Babbo Natale, la Fatina dei Denti, il Coniglio Pasquale, Sandman e Jack Frost uniti per affrontare l’Uomo Nero, pronto a turbare i sogni dei bambini.

Se Santa Claus arriva a novembre, per le feste di Natale Disney ha pensato a un’alternativa inedita: Ralph Spaccatutto, con protagonista il super villain di un videogioco in 8-bit, che dopo 30 anni di onorata carriera fugge per passare dalla parte dei buoni. A gennaio 2013, invece, vedrà finalmente la luce il lungometraggio in stop-motion 3D di Tim Burton: Frankenweenie. Il film, che racconta l’avventura di un ragazzino che riporta in vita il suo amato cagnolino, è il remake del corto omonimo che il regista realizzò nel 1984, come parodia dei film dedicati al celebre mostro del romanzo di Mary Shelley, Frankenstein. Un gradito ritorno, dunque, che Disney accompagnerà con vere e proprie riedizioni tridimensionali di classici Pixar: Alla ricerca di Nemo (26 ottobre 2012) e Monsters & Co. (29 marzo 2013). Quest’ultimo anticiperà di qualche mese l’uscita dell’atteso prequel Monsters University (21 giugno). Il film svelerà la nascita – tra scherzi, festini e una super competizione – dell’amicizia tra Mike e Sulley durante gli anni del college per “spaventatori”.

Nel 2013 i fan della Pixar riassaporeranno anche i fasti di Cars, grazie allo spin-off Planes. Mentre tra i sequel più attesi del prossimo anno figurano due brand ormai collaudatissimi: Cattivissimo Me 2 della Illumination Entertainemt (costola di Universal), e I puffi 2, targato Sony. Ovviamente, tutti puffamente in 3D. […]

Continua a leggere su Best Movie di agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA