Point Break potrebbe ritornare presto nelle sale cinematografiche. Ma non la pellicola girata da Kathryn Bigelow (prima donna della storia del cinema a ricevere il premio oscar per la regia con The Hurt Locker), magari nella versione director’s cut restaurata per festeggiare il ventennale (il film è del 1991), ma bensì in una nuova trasposizione. I produttori  Broderick Johnson e Andrew Kosove, fondatori della Alcon Entertainment (la stessa casa di produzione americana che segue il remake di Blade Runner) hanno annunciato di aver acquisito i diritti di realizzazione  e di sfruttamento di un inedito Punto di rottura. Questo nuovo film dovrebbe ripercorrere la pellicola originale degli anni novanta solo in parte. Infatti nel nuovo adattamento affidato a Kurt Wimmer (già sceneggiatore di Total Recall remake di Atto di forza), i protagonisti della storia, i surfisti membri di una gang con l’hobby delle rapine in banca (fatte camuffandosi con le maschere dei presidenti degli Stati Uniti in pensione) e gli agenti FBI infiltrati, si sposteranno dalle ampie spiaggie californiane per venire catapultati nel mondo degli sport estremi. Gli stessi Johnson e Kosove, consapevoli di toccare un vero e proprio mito cinefilo, mettono le mani avanti sull’idea di un remake puro del film. I due sottolineano come questo progetto di Point Break preveda lo sviluppo della trama con le stesse dinamiche presenti nel primo capitolo, ma con i personaggi inseriti in una diversa ambientazione. Sul cast artistico e tecnico del film non ci sono ancora notizie.

L’azzardo di questo nuova produzione starà proprio nel riuscire a ricreare il mix perfetto di trama, attori, location e regia del film del ’91. Agli appassionati del Point Break originario resta il ricordo ancora vivido di un action thriller diretto magistralmente dalla cineasta californiana Kathryn Bigelow e interpretato da Keanu Reeves, Gary Busey, dallo scomparso Patrick Swayze, e nel ruolo di uno dei surfisti fuori di testa anche dal bandleader dei RHCP Anthony Kiedis. Un ricordo che vi rinnoviamo con la sequenza mozzafiato girata – in gran parte con camera a mano – tra le stradine urbane di Los Angeles, dell’inseguimento memorabile tra Johnny Utah (Revees) e il presidente Regan, alias Bodhi (Swayze):

(Fonte: Deadline)

© RIPRODUZIONE RISERVATA