Rapunzel – L’intreccio della torre, il film di Natale della Disney approdato nelle nostre sale in 3D il 26 novembre e che nelle prime due settimane di programmazione è stato al primo posto negli incassi, sarebbe dovuto essere completamente differente da come il pubblico ha avuto modo di vedere in questi giorni. Il progetto iniziale del 2005 del regista Glen Keane, infatti, vedeva un titolo differente (Raperonzolo Cerca Marito), ma soprattutto una trama completamente diversa. Keane aveva lavorato al film realizzandone già buona parte; fu solo l’arrivo di John Lasseter (l’ex regista, Chief Creative Officer di Disney Animation e Pixar Studios dai tempi di Cars, tornerà dietro la macchina da presa per Cars 2) come nuovo direttore creativo della Disney Animation a far cambiare completamente la storia (e non solo: il film è infatti stato diretto da Nathan Greno e Byron Howard mentre Keane è rimasto come produttore esecutivo e ha seguito ogni passo della realizzazione), trasformandola in quella che oggi è sul grande schermo. Rapunzel – L’intreccio della torre, che fa grande uso di computer grafica e di animazione tradizionale è così diventato alla fine il movie d’animazione più costoso mai realizzato con oltre 260 milioni di dollari di budget.
Del progetto originale di Keane sono state scovate le poche immagini rimaste. I video che vi proponiamo, realizzati da Tony Hudson su direzione di Keane, mostrano alcune delle sequenze chiave del film in una previsualizzazione composta da storyboard, illustrazioni e alcuni elementi di computer grafica. Appare subito evidente come l’ambientazione inizialmente fosse stata concepita in maniera del tutto diversa.


Ecco i video (fonte Youtube)


Guarda il video celebrativo di Rapunzel – L’intreccio della torre, il 50° classico d’animazione Disney

Guarda gli altri video del film

© RIPRODUZIONE RISERVATA