Jesse Custer non è il solito predicatore. Ama l’alcol, le donne, il sesso ed è un fan sfegatato di John Wayne. Opera in un paesino sperduto del Texas, ma la sua fede vacilla. Forse è per questo che Genesis, essere soprannaturale frutto dell’unione tra un angelo e una diavolessa, sceglie proprio lui come tramite col mondo dei vivi, una volta sfuggito dalla sua prigione in Paradiso. Il suo avvento non porta nulla di buono, tanto che Dio in persona scappa, lasciando l’intera umanità in balia del Male. Così, Jesse, la sua ragazza Tulip, killer professionista, e Cassidy, vampiro alcolizzato irlandese, si mettono alla ricerca dell’Onnipotente, con la ferma intenzione di fargli pagare il conto.

È questa la storia dietro Preacher, graphic novel cult targata DC Comics/Vertigo, scritta da Garth Ennis e illustrata da Steve Dillon, che Sony Pictures Television adatterà in una serie tv, con Seth Rogen e Evan Goldberg (il duo di Suxbad e Facciamola finita) a firmarne la sceneggiatura. Il fumetto è oscuro, controverso e provocatorio, e insieme a Sandman e Sleeper è uno dei progetti futuri più interessanti dell’universo cinematografico e televisivo della DC. La lettura, dunque, è obbligata.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA