Finalmente è ufficiale: Il Pianeta delle Scimmie, il celebre film del 1968 con Charlton Heston, avrà un prequel che arriverà nelle sale il 24 giugno del 2011. La notizia, pubblicata su Slashfilm.com, arriva direttamente dalla 20th Century Fox, che conferma anche il nome del regista: Rupert Wyatt, l’autore di The Escapist. Il prequel si intitolerà Rise of the Apes e la storia, firmata da Amanda Silver e Rick Jaffa, sarà ambientata ai giorni nostri a San Francisco, dove si svolgono esperimenti di genetica che portano a sviluppare l’intelligenza nelle scimmie. Naturalmente, la conseguenza sarà una terribile lotta tra le due specie, uomo e scimpanzè, per ottenere il potere. Il leader della rivolta delle scimmie contro gli umani mostrata nel quarto capitolo della saga fantascientifica, lo scimpanzè Ceasar (Milo), sarà il protagonista del prequel, in cui scopriremo i segreti del suo passato e le motivazioni del suo agire. Questa volta, però, niente più effetti speciali artigianali, con attori travestiti da animali: nell’era del CGI, le scimmie saranno realizzate dalla Weta Digital di Peter Jackson. Situata in Nuova Zelanda, la Weta ha contribuito a creare alcuni dei migliori effetti speciali degli ultimi due decenni, dal Signore degli Anelli a King Kong, fino ad Avatar. Il comunicato stampa del film afferma che verranno utilizzate «alcune delle innovative tecnologie messe a punto per Avatar» e «per la prima volta nella saga, daranno alle scimmie un aspetto del tutto realistico». Visto che Rise of the Apes mostrerà come la scienza possa arrivare a creare scimpanzè super-intelligenti, stavolta l’uso di sofisticate tecniche di animazione digitale sembra adattarsi a pennello.


© RIPRODUZIONE RISERVATA