Recentemente intervistato da Empire, Roland Emmerich è tornato a far luce sul progetto legato ai sequel di Independence Day. Al momento si sa che sarà un film diviso in due parti, che gli alieni torneranno 20 anni dopo la prima, catastrofica invasione (in barba agli umani che pensavano di essersene liberati per sempre) e che forse ci sarà pure Will Smith. Ora il regista ci dà qualche informazione in più: «Anzitutto faremo solo la prima parte, perché vogliamo che sia il pubblico a decidere se volere o meno la seconda. Ma sono abbastanza fiducioso». La data di uscita americana è fissata per il 3 luglio 2015, ma Emmerich spiega che potrebbe benissimo cambiare: «Tutto dipende dallo script giusto. Dovrei avercelo a breve, poi ci lavorerò per uno o due mesi e solo allora inizieremo la produzione». Ma cosa dovremo aspettarci dal film? In pieno stile Emmerich, abbonderà di enormi effetti speciali: «L’idea mi è venuta l’anno scorso, grazie a tutta la tecnologia che ora abbiamo a disposizione. È una storia parallela: gli esseri umani hanno ricostruito tutto, in modo ancora più grande e brillante, convinti che, passati 20 anni, gli alieni non torneranno mai». E invece, eccoli qui pronti ad invaderci di nuovo, stavolta con una storia alle spalle: «Abbiamo creato una vera mitologia dietro gli alieni, davvero interessante. Lo devi fare se vuoi dare al pubblico un gran film…»

Per cui, aspettiamoci grandi cose.

Fonte: Empire

© RIPRODUZIONE RISERVATA