«Addio Sandra, finalmente potrai riabbracciare il tuo Raimondo!; Addio Sandra con te finisce la coppia più divertente della Tv. Ci mancherete tu e Raimondo. R.I.P.; Addio grande Donna, grande attrice! Ci hai dimostrato che il vero amore esiste e dura per tutta la vita; Guardandoci da lassù Sandra e Raimondo… chissà quante risate vi farete insieme!».

Questi alcuni dei commenti di cordoglio postati dai nostri lettori sul sito o sulla nostra pagina Facebook, alla notizia della scomparsa di Sandra Mondaini, avvenuta ieri per una grave insufficienza respiratoria, all’ospedale San Raffaele di Milano (dove era ricoverata da dieci giorni).

La morte dell’attrice, avvenuta a pochi mesi da quella del marito Raimondo Vianello, ha lasciato un grande vuoto anche tra i colleghi del mondo dello spettacolo. Tra gli altri, Maurizio Costanzo ha condiviso il suo lutto in diretta durante il programma Bontà loro, su Raiuno, come riporta il Corriere: «Vianello e Mondaini hanno rappresentato un pezzo della mia vita. Conobbi Vianello all’inizio della mia carriera, fui l’unico invitato al loro matrimonio, quindi è un pezzo di vita che va via. Ero purtroppo certo che Sandra non reggesse a questa scomparsa. Aveva un’impossibilità a vivere senza di lui». D’altra parte, quasi tutti condividono, come si evince dai commenti riportati da Tgcom, l’idea che la scomparsa di Raimondo abbia peggiorato le condizioni fisiche di SandraGerri Scotti ha sottolineato: «Non si meritava il calvario di questi ultimi cinque mesi». Mentre Pippo Baudo ha ricordato: «Dal giorno del funerale di Raimondo, non ha più vissuto. Io la chiamavo, a volte mi riconosceva, altre no. Farfugliava delle cose, diveva “è meglio non chiamare”. Aveva capito che stava spegnendosi».

Il funerale di Sandra Mondaini sarà celebrato domani, nella chiesa di Dio Padre a Milano 2 (Segrate) dal parroco don Walter Magni (che ha celebrato anche quello di Raimondo). Come riporta Il Messaggero, Canale 5 seguirà con uno speciale i funerali. Il collegamento partirà alle 11 con l’inizio della cerimonia funebre. Oggi, invece, dalle 16 alle 20, la salma dell’attrice sarà esposta nella camera ardente allestita agli studi televisivi Mediaset di Cologno Monzese.

Intanto, cominciano già a serpeggiare le polemiche sull’eredità della coppia. L’apparente querelle sarebbe sorta tra i famigliari veri e propri di Sandra e Raimondo e la famiglia di filippini, che da anni viveva con loro. Secondo quanto riportato dal Corriere, la nipote Virginia Vianello avrebbe dichiarato: «Abbiamo saputo della morte di nostra zia dalla tv: da tempo a noi nipoti, che le siamo sempre stati tanto vicino, veniva impedito di vederla… Da tempo non riuscivano più a metterci in contatto con lei perchè ogni volta che telefonavamo o cercavamo di andarla a trovare, i domestici filippini o chi per loro ci dicevano che non era possibile. Ogni scusa era buona…». Inoltre, riguardo alla presunta adozione da parte dei Vianello della famiglia filippina, la donna avrebbe aggiunto: «Non mettiamo in dubbio ciò che quella famiglia ha fatto per i nostri zii. Sia zio Raimondo che zia Sandra erano molto affezionati a loro, i due domestici e i loro figli, soprattutto il più piccolo, Raymond, che era praticamente nato in casa, ma è stato accertato che non c’è stata alcuna adozione». Dopo la sua morte, Raimondo aveva lasciato tutto alla moglie, tuttavia non è ancora trapelato nulla in merito a possibile testamento di Sandra. (Foto Kikapress)

© RIPRODUZIONE RISERVATA