Durante il press tour del suo debutto alla regia, Before We Go, il bel Chris Evans si sta lasciando andare, rivelando quanto sarebbe triste all’idea di abbandonare il personaggio che lo ha reso famoso,  Captain America. A maggio lo vedremo nel terzo capitolo, Civil War, e contando i film corali sugli Avengers, il suo contratto si concluderà con Avengers: Infinity War, visto che l’attore aveva firmato per girare sei film.

Prima di accettare il ruolo del Capitano Rogers, Evans aveva esitato, lo sapevate? Lo rivela lo stesso attore in una recente intervista su Collider. E quando il giornalista gli chiede come si sente in merito alla fine del suo contratto con la Marvel, Chris risponde che sarebbe più che felice di prolungarlo: «Ascolta, se la Marvel mi vuole mi avrà. Non ho mai avuto una relazione di questo tipo. Cioè, guarda il mio curriculum, sono abituato ad andare sul set e dire “Questo film sarà terribile?” LA Marvel invece non può smettere di fare film straordinari, li fanno mentre dormono! Hanno registi, produttori, attori e script straordinari, è come un parco divertimenti per me come attore».

Parlando invece della scelta di entrare nell’Universo Cinematografico Marvel, di cui inizialmente non era entusiasta, Evans rivela: «È assurdo che fossi così esitante all’inizio all’idea di saltare a bordo. Che stronzo sarei stato se non lo avessi fatto. Voglio dire, ti immagini? Mi sarei picchiato, non avrei mai perdonato me stesso!».

Qui potete vedere l’intervista rilasciata da Collider:

Please enable Javascript to watch this video

E voi siete pronti a dire addio a Chris Evans nei panni di Capitan America? Noi proprio no!

Captain America: Civil War uscirà nelle nostre sale il 4 maggio 2016.

Leggi Anche: Riassetto in casa Marvel Studios e Chris Evans rivela: «Dire addio a Captain America? Sono terrorizzato»

FonteCollider

© RIPRODUZIONE RISERVATA