Pochi giorni fa vi abbiamo riportato la notizia che Fast & Furious 7 si farà in ogni caso, e sarà solo rimandato a data ancora da destinarsi. Al momento la produzione è chiaramente bloccata, ma cancellare del tutto il film non sarebbe stato giusto, specialmente nei riguardi dello stesso Paul Walker. Ora, però, oltre che superare la tragica morte dell’attore, Universal si sta interrogando su come portare avanti il nuovo capitolo, che era già stato girato più o meno per metà. Una delle opzioni che stanno considerando, stando a quanto riportato da The Wrap, sarebbe quella di ripartire praticamente da zero, anche perché molte delle scene più importanti in cui sarebbe dovuto comparire Walker devono ancora essere girate. I 200 milioni di dollari di budget, quindi, al momento restano congelati. Alcuni dicono che Brian O’Conner, il personaggio di Walker, potrebbe essere tagliato del tutto, altri, invece, escludono questa possibilità (fortunatamente sembra lontana l’idea di applicare digitalmente la faccia del povero Paul su quella di un altro attore). Ma si tratta solo di ipotesi, una decisione ufficiale ancora non è stata presa. Quello che è certo, è la volontà di preservare l’integrità del franchise, nel rispetto del cast e della memoria dell’attore scomparso.

Nel frattempo, la major ha donato parte del ricavato delle vendite del Blu-ray e Dvd di Fast & Furious 6 a Reach Out WorldWide, l’organizzazione no-profit fondata da Walker per aiutare le vittime di calamità naturali.

Fonte: The Wrap

© RIPRODUZIONE RISERVATA