I nuovi sceneggiatori, Michele Mulroney e Kieran Mulroney, del sequel di Sherlock Holmes (che non ha ancora un titolo ufficiale) hanno preso il posto dei predecessori del primo capitolo: Lionel Wigram e Michael Robert Johnson e  sono già al lavoro sullo scritp del film che avrà ancora una volta come protagonisti Robert Downey Jr. nei “rivisitati” panni di Sherlock e Jude Law in quelli del suo fido assistente Watson. Mentre dietro la macchina da presa ci sarà ancora Guy Ritchie (alle prese anche con un film su Re Artù). I due, intervistati da Collider per il film Paper Man (di cui cureranno sia sceneggiatura che regia), hanno ammesso di essersi messi all’opera su Sherlock Holmes 2, prima ancora che il primo uscisse nelle sale, a post produzione ultimata. Da grandi fan delle opere di Conan Doyle hanno inoltre molto gradito la scelta dei due attori principali e anche l’interpretazione del regista. «I personaggi di Watson e Holmes sono deliziosi e nel film prendono vita grazie alla straordinaria interpretazione di Jude Law e Robert Downey Jr.. Inoltre Guy Ritchie è grande: ha un talento visionario e ha già fatto un ottimo lavoro con in primo film», hanno commentato Michele Mulroney e Kieran Mulroney. I due autori hanno aggiunto che il film sarà molto divertente, ma non hanno voluto rivelare ulteriori dettagli sulla trama. L’unica certezza è che un ruolo chiave lo avrà il misterioso professor Moriarty, che potrebbe avere il volto di Brad Pitt. Secondo Michele, grande fan di Brad, l’attore sarebbe ideale per la parte: «Per essere corretti non dovremmo dire niente, ma lui è meraviglioso. E’ un attore bravissimo, anche come caratterista…».

Michele Mulroney e Kieran Mulroney

© RIPRODUZIONE RISERVATA