In attesa dell’annunciato sequel e forte del suo successo ai botteghini, ieri sono approdate sugli scaffali dei nostri negozi le due versioni home video (Dvd e Combo Pack – Blu-ray+Dvd -) di Sherlock Holmes, il film di Guy Ritchie che al cinema ha incassato oltre 500 milioni di dollari nel mondo. Dopo avervi annunciato l’uscita, oggi vi presentiamo i contenuti extra dell’edizione Blu-ray.

Come ha fatto l’attore americano Robert Downey Jr. a trasformarsi in un perfetto English Man? A quale allenamento si è sottoposto per foggiare un mix di micidiali arti marziali? Come è stata ricreata la Londra vittoriana del film e come sono stati studiati i nuovi originali abiti dell’investigatore partorito dalla mente di Arthur Conan Doyle? Otto esclusivi documentari Focus Point del Blu-ray rispondono a questi e altri interrogativi…

Il Blu-ray di Sherlock Holmes apre le porte a due modalità di accesso ai cotenuti extra: la funzionalità BD-Live (per la quale è richiesta una connessione del lettore ad Internet a banda larga e memoria locale) che consente di scaricare gli extra nella memoria interna del proprio lettore o il Maximum Movie Mode che permette di guardare i contenuti speciali anche durante la visione del film, attraverso la modalità Picture-in-Picture. Ed  propio grazie a quest’ultma modalità che potrete gustarvi gli interessanti Focus Point, che vi illustriamo di seguito.

  • Ricostruire la Londra tardo vittoriana

Il filmato mostra come sia stato fatto un ampio uso del green screen per ricostruire soprattutto gli esterni. Le location scelte sono per la maggior parte fuori Londra. Grande rilievo, inoltre, è stato dato al tipico “fumo di Londra”… Come ricorda anche Robert Downey Jr., «all’epoca quella non era nebbia, era proprio fumo». Inoltre, anche per gli interni, specialmente quelli del 221 di Baker St., l’abitazione-studio di Watson e Holmes, c’è stata grande cura dei dettagli per non fare sembrare la casa la solita abitazione borghese dell’epoca. Guy Ritchie, infatti, ha voluto mettere in scena un restyling completo dell’investigatore: dai suoi modi, ai suoi abiti, passando anche per i suoi alloggi personali…

  • Not a Deerstalke Cap in Sight: i costumi

Prima del film di Guy Ritchie, qual era la rappresentazione tipica di Sherlock Holmes nell’immaginario collettivo: «La quintessenza dell’elegantone», come ci ricorda lo stesso regista. Berretto, pipa, l’immancabile mantella. Questa rivisitazione, invece, ha completamente svecchiato la figura dell’investigatore, con l’intento di riportarlo alle origini. Come è stato ricordato ieri da Franco Dassisti (giornalista di Radio 24, Il Sole 24 Ore), durante la conferenza stampa che Warner Bros. ha organizzato per presentare i prodotti home video: «E’ stato il cinema a creare quell’immagine, lontana dalla descrizione di Conan Doyle. Basti pensare anche alla frase “elementare Watson”, che nei libri Holmes non ha mai pronunciato». Pertanto Jenny Beavan, costume designer del film, ha potuto dare sfogo alla sua fantasia per dare quel tocco di novità a Sherlock, che nella nuova visione è diventato un personaggio più viscerale, che riesce a mimetizzarsi in qualunque gruppo della società inglese. Anche gli altri personaggi hanno subito una “modernizzazione”. A partire dagli abiti della donna dell’investigatore, Irene Adler (Rachel McAdams), per la quale sono stati usati colori sgargianti per fare emergere la sua unicità in una grigia Londra.

  • Ba-ritsu: le arti marziali

In questo film, Sherlock Holmes, oltre allo straordinario intuito, sfoggia anche un’incredibile abilità nella lotta corpo a corpo. Da bravo supereroe, Robert Downey Jr. (Iron Man 2), ha messo in mostra la sua conoscenza del Wing Chun Kung Fu. Questa arte marziale è stata mescolata a un’altra disciplina, il tanto caro a Guy Ritchie Jujitsu, per dar vita al Ba-ritsu, l’arte preferita da Sherlck Holmes. In questo documentario, in particolare viene mostrata la sequenza dell’arena, pensata come un ring in cui l’investigatore si allena e sperimenta nuovi colpi…

  • Elementary Engish: la pronuncia d Sherlock Holmes

«Adoro essere un americano che interpreta Sherlock Holmes in Inghilterra». Queste le dichiarazioni sul set di Robert Downey Jr., che per il film ha dovuto studiare l’accento inglese… per il quale sembra avere una predisposizione naurale… «La sua pronuncia è perfetta», ha affermato il regista. E la stessa soddisfazione è stata espressa anche dall’insegnante Andrew Jack: «Per lui è solo una questione di dove mettere l’accento».

  • The One that Got Away: Il tocco delle donne

«Sherlok è un tipo strano, non è asessuato. E’ solo che dice a Watson: «il sesso debole è il tuo campo», racconta Robert Downey Jr. in merito al rapporto del suo personaggio con il gentil sesso. E’ pur vro chein uno dei romani di Conan Doyle, Holmes afferma di non essere interessato all’amore perché quell’emozione interferirebbe con il suo processo, come spiega lo sceneggiatore Lionel Wigram. Ma è altrettanto vero che solo una donna sembra averlo stregato, Irene Adler, che nel film ha il volto della McAdams. I due si incontrano solo nel libro Uno scandalo in Boemia, ma per tutta la saga lui si riferisce a lei chiamandola “la donna”.

  • Powers of Observation & Deduction: a caccia di dettagli

In questo documetario Lionel Wigram racconta come si è accostato alla sceneggiatura del film. Da grande appassionato della saga di Doyle, non era mai riuscito a trovare in alcun film precedente le immagini che lui vedeva durante la lettura. Così il suo Sherlock avrebbe dovuto diventare il personaggio che si era sempre immaginato, uno che quando non ha un caso si dimostra un fannullone, capace di starsene sul divano per due settimane senza fare niente… Anche Watson avrebbe dovuto farsi più valoroso…

  • The Sherlockians: esperti a confronto

Un tuffo nel mondo dei fan di Sherlock Holmes, a partire dai Weekend degli Irregolari di Baker St., un gruppo che si ritrova una volta all’anno per parlare e confrontarsi sull’investigatore, mettendo alla prova la conoscenza dei membri con giochi e quiz…

  • Future Past: la rcostruzione del passato

La Londra vittoriana rivive nel film di Guy Ritchie con tutte le sue contraddizioni: la capitale dell’impero britannico, all’apice della sua potenza, divisa tra progresso e tecnologia da una parte e corruzione e degrado dall’altra…

Tra gli altri contenuti speciali del Blu-ray, troviamo anche il documentario “Reinventare il personaggio di Sherlock Holmes” (presente anche nella versione Dvd) per guardare come Guy Ritchie e Robert Downey Jr. reinterpretano il celebre detective e come Downey si prepare per la parte. E’ inoltre presente la Copia Digitale (che consente di scaricare legalmente il film per guardarlo sui supporti portatili), ed una serie di contenuti esclusivi sfruttabili tramite via BD-Live. Inoltre, sono presenti anche il Raffronto Storyboard, la Gallerie Fotografiche e la Timeline.

COMBO-PACK BLU-RAY+DVD

INFORMAZIONI SUL PRODOTTO – Blu-ray



REGIA

Guy Ritchie

CAST

Robert Downey Jr., Jude Law, Rachel McAdams, Mark Strong, Kelly Reilly,Hans Matheson, Eddie Marsan, James Fox, Bronagh Gallagher, Robert Stone, William Hope, Robert Maillet, William Houston.

GENERE

Azione

ANNO

2009

DURATA

128 minuti circa

AUDIO

Dolby Digital: Italiano 5.1, Spagnolo 5.1, Tedesco 5.1, Francese 5.1, Inglese 5.1 Audio Descriptive Service; DTS-HD Master Audio: Inglese 5.1

SOTTOTITOLI

Italiano, Portoghese, Spagnolo, Tedesco, Francese, Olandese, Norvegese, Svedese, Finlandese, Danese

Non udenti: Italiano, Inglese, Tedesco

CONTENUTI SPECIALI

MAXIMUM MOVIE MODE – Il Regista Guy Ritchie investiga nel mondo di Sherlock Holmes mentre guardi il film con Picture-in-Picture – Raffronto Storyboard – Gallerie Fotografiche – Focus Point – Timeline

REIVENTARE IL PERSONAGGIO DI SHERLOCK HOLMES: Guarda come Guy Ritchie e Robert Downey Jr. reinterpretano il celebre detective e come Downey si prepara per la parte.

ESCLUSIVI CONTENUTI VIA BD-LIVE

EXTRA

Copia digitale

COMBO

Copia Blu-ray + DVD

© RIPRODUZIONE RISERVATA