Mark Gatiss, co-creatore, penna ed interprete di Mycroft nella serie Sherlock, ha già sganciato una bomba ai fan: nella prossima stagione dello show dobbiamo aspettarci una tragedia.
Certo, parlando delle imprese dell’investigatore britannico più famoso al mondo (interpretato per il piccolo schermo da Benedict Cumberbatch), la morte di qualcuno è sempre dietro l’angolo. È anche vero che un tale annuncio ha subito destato preoccupazione per la sorte di Mary Watson (Amanda Abbington, compagna anche nella vita di Martin Freeman) che, come i lettori dei romanzi sapranno, non è destinata ad un felice epilogo.
Gatiss stesso ha frenato le ansie del pubblico: «come sarà chiaro ormai da parecchio, Doyle è il nostro Dio assoluto, ma abbiamo già intrapreso qualche cambiamento lontano dalla storia originale… Ci sono ancora molte sorprese in agguato».

Non è detta l’ultima insomma per la moglie del Dottor Watson, anche se la definitiva conferma della sua “non morte” non può dirsi certo ultimata. Chi lascerà definitivamente la serie?

Questo non è l’unico punto toccato da Mark Gatiss durante le sue recenti apparizioni pubbliche. C’è un’altra patata bollente sul fuoco da tempo: Moriarty sta davvero tornando?
Sempre stando a quanto scritto da Sir. Arthur Conan Doyle, il villain più famoso di Sherlock muore senza far mai più ritorno nella vita dell’investigatore. Lo stesso non sembra essere nella trasposizione televisiva, visto e considerato che nell’episodio finale della terza stagione il personaggio interpretato da Andrew Scott ha fatto capolino in un inquietante video. Ci sono molte teorie a riguardo, compresa quella che vede Moriarty tornare sotto forma d’intelligenza artificiale.
Gatiss a riguardo è stato chiaro: il mistero del suo ritorno verrà risolto già nello speciale. La quarta stagione quindi, al suo inizio, prenderà nuove strade mai battute in precedenza? Difficile dirlo, tanto che anche l’amato Mycrofth ha dichiarato: «certo, è davvero difficile mettere un limite massimo ad Andrew Scott…»

Fonte: collider 

© RIPRODUZIONE RISERVATA