All’apparenza sembra un uomo qualunque. La sua naturalezza e anche la sua leggera goffaggine non sono dettagli di scarsa importanza. La spontaneità mostrata nel personaggio di uno scrittore senza ispirazione (in Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni) è la stessa quando ci incontra nella stanza lussuosa di un albergo e fa cadere il caffè, sporcando in giro. Forse proprio per questo Josh Brolin è riuscito a svincolarsi – con quei lineamenti così marcati – dai ruoli di cattivo o latin lover. Negli ultimi anni ha lavorato molto con registi di fama internazionale, come i fratelli Coen in Non è un Paese per vecchi e Gus Vas Sant in Milk (che gli ha fruttato una nomination all’Oscar come attore non protagonista) e da poco lo abbiamo visto in Wall Street – Il denaro non dorme mai di Oliver Stone.

Best Movie: Woody Allen l’ha scelto per la seconda volta dopo Melinda & Melinda. Com’è sul set?
Josh Brolin: Woody non è uno di quei registi che parla molto, ma senz’altro sa quello che fa. Ho imparato con il tempo a relazionarmi con lui. È stato sul set di Melinda & Melinda che ho capito come lavorava. In una scena ero in macchina con Will Ferrell e Amanda Peet e dovevo iniziare un dialogo sul tempo e sul cielo nero. Ma non ero soddisfatto. Mi sono fatto dare il walkie talkie per parlare con Woody, mentre Will, da dietro, mi diceva ripetutamente “non fare domande”. Più tardi è arrivato e gli ho detto che erano quattro giorni che facevo la stessa scena e che non aveva senso. Dopo una lunga pausa abbiamo iniziato a discutere sul tempo: alla fine ci ha fatto improvvisare la scena, cosa non facile con Woody, ma il risultato ci ha premiato.
Best Movie: Come l’ha ingaggiata per Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni?
Josh Brolin: Dopo World Trade Center mi ha scritto una lettera: “Caro Josh probabilmente ti ricordi di me per il film Melinda & Melinda: io ero il regista. Ho pensato che hai fatto un buon lavoro e vorrei che tornassi a lavorare con me subito e non tra un anno. Mi piacerebbe affidarti un ruolo”. Gli ho risposto che la proposta mi allettava molto e lui mi ha mandato la sceneggiatura con una nota: “Leggila e fammi sapere cosa ne pensi”. È stato bellissimo ricevere questo feedback da lui.
Best Movie: Si è mai confrontato con qualche suo amico dell’ambiente?
Josh Brolin: Ho chiesto un parere ai fratelli Coen. Ho detto loro che la mia prima esperienza con Allen era stata bella e loro mi hanno risposto: “Che problemi ti fai? Sei sempre nel cast di un film di Woody Allen. Perciò sarai sempre un buon attore”.

Per leggere il resto dell’intervista correte a comprare la rivista. Best Movie di dicembre è già in edicola.

Una foto di Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni, dove Josh Brolin (42 anni) fa coppia (in crisi) con Naomi Watts (42). Insoddisfatti della propria vita e in cerca di “emozioni” forti, i due (e non solo loro) si faranno coinvolgere in una serie di flirt e delitti…

© RIPRODUZIONE RISERVATA