Sprigiona tanta creatività il temporary shop di Bao Publishing, una delle più importanti case editrici di fumetti in Italia. Dopo aver incontrato Teresa Radice e Stefano Turconi, autori di Il Porto Proibito (di cui vi parliamo anche nella rubrica Dentro le nuvole, su Best Movie di giugno), abbiamo intervistato un altro nome di punta del parco artisti di Bao: Vanna Vinci. Che alla boutique presentava il suo ultimo lavoro, Sophia, la cui protagonista è una ragazza che oltre a voler diventare una fumettista professionista, aspira a essere una provetta… alchimista.

Di seguito, l’intervista, dopo la sinossi del fumetto:

Sophia lascia la sua isola per Bologna, seguendo il filo di una ricerca alchemica che forse è più interiore di quanto immagini. Conosce Rino, un grande amore travestito da tizio che passava di lì per caso (avrebbe dovuto capirlo da quello) e si ritroverà sempre più persa in un viaggio, tra il cuore e Parigi, senza approdi né destinazioni ultime, ma denso di segretissima scienza magica. Vanna Vinci, all’apice della sua capacità narrativa delle emozioni, ci regala un corposo volume destinato a diventare indimenticabile, arricchito da un rigoroso, ma giocoso, apparato alchemico, dalle biografie dei principali alchimisti menzionati nella storia, e da una sezione a colori di studi di copertine e illustrazioni per lo più inedite.

© RIPRODUZIONE RISERVATA