spider-man No Way Home

Ultimamente si sta parlando parecchio di ciò che potrebbe accadere nel futuro di Spider-Man. A partire dal terzo capitolo del franchise – che come anticipato da Tom Holland sarà molto diverso dai precedenti – fino ad arrivare al misterioso quarto film dedicato all’eroe, di cui al momento non sappiamo praticamente niente, se non quanto emerso da voci di corridoio o rumor vari.

L’unico dettaglio certo sul futuro di Spidey ce l’ha rivelato proprio il protagonista del franchise, spiegando che tutto quello che avverrà nei prossimi film – in particolare nel terzo – sarà legato inevitabilmente ad una scena ben precisa di Far From Home: quella in cui Peter si trova a bordo dell’elicottero con Happy Hogan.

Nella sequenza in questione vediamo il ragazzo sfogarsi e confidarsi con il collega, ammettendo di non sentirsi affatto pronto ad essere un eroe né, tantomeno, a diventare quel degno sostituto di Iron Man che Tony avrebbe voluto. A quel punto Happy gli spiega che Stark non avrebbe mai fatto tutto quello che ha fatto – ovvero sacrificare la propria vita per gli altri – se non avesse avuto la certezza di aver lasciato il mondo in buone mani. Ebbene, a quanto pare sarà proprio questa scena a fare da apripista allo sviluppo di Spider-Man 3:

«Credo che la più grande scena che abbiamo realizzato, in tutti i film, è quella con Jon Favreau sull’aereo. Ed è anche il momento più importante per gli altri titoli che stiamo facendo. Si tratta di… non so come descriverlo senza svelare troppe cose.»

Facendo una banale supposizione, è molto probabile che le parole di Happy aiuteranno Peter ad accettare la sua vera natura di eroe e a credere finalmente in se stesso e nelle sue capacità, permettendogli di lasciarsi alle spalle le paure da adolescente che fino a questo momento lo avevano bloccato. O magari ci sarà anche dell’altro?

Fonte: CB

© RIPRODUZIONE RISERVATA