Nonostante sia passato ormai un bel po’ di tempo dal suo debutto nelle sale, torniamo a parlare di Spider-Man: Far From Home in merito ad un piccolo e intrigante dettaglio che, probabilmente, in molti non avevano notato; ma che è stato rivelato direttamente dal regista Jon Watts.

Come abbiamo scoperto grazie ad un sorprendente plot-twist, dietro al personaggio di Mysterio si nascondeva un team di ex dipendenti di Tony Stark in grado di sfruttare degli impressionanti effetti olografici, utilizzati durante il film per manipolare Peter e spingerlo a regalare gli occhiali a Quentin Beck. Tuttavia, questo minuzioso processo non si è limitato a ciò che abbiamo visto in superficie, come ad esempio le battaglie contro gli Elementali o le bugie sul passato del finto eroe; la manipolazione passava infatti anche per i piccoli dettagli. Particolari assolutamente impercettibili, ma utili a far leva sull’inconscio del giovane, soprattutto in un momento in cui la morte del suo mentore lo aveva reso vulnerabile.

Watts ha svelato che alcuni di questi trucchetti possono essere colti osservando minuziosamente ogni scena del film. Specialmente quella in cui i due sono al bar, dove tutta l’ambientazione è stata creata per far nascere in Peter l’idea di dare gli occhiali a Mysterio:

«Forse non lo avrete notato, ma tutte le cose che si trovano sul muro dietro Quentin, sono cose che devono suggerire a Spider-Man l’idea di dargli i suoi occhiali. Ci sono medaglie militari, che dovrebbero ricordare a Peter il discorso di Mysterio sull’essere un eroe/soldato. C’è addirittura l’immagine di un paio di occhiali, che serve a fargli venire in mente l’oggetto. In sostanza, ci sono talmente tante cose sullo sfondo del bar che passano per l’occhio di Peter, da averlo inconsciamente spinto a fare quello che ha fatto.»

In sostanza quindi, non si tratterebbe solo di ingenuità, bugie e qualche effetto speciale alla Michael Bay, ma anche di un minuzioso lavoro di manipolazione che né Peter, né il pubblico da casa avrebbero potuto notare – se non a posteriori. Voi ci avevate fatto caso?

Fonte: CB

© RIPRODUZIONE RISERVATA