Dopo aver appreso che Castle Comble (Wiltshire), piccolo paese del Cotswold nel sud-ovest dell’Inghilterra, era stato scelto come location per la lavorazione di War Horse, il prossimo film diretto da Steven Spielberg, gli abitanti di quello che viene definito “The Prettiest Village in England” (il villaggio più carino d’Inghilterra) hanno accolto l’illustre ospite con tutti gli onori.
In risposta a tanto affetto, Fiona Francombe, una delle responsabili della produzione, ha dichiarato che Castle Comble è il posto «perfetto per girare un film».
E in effetti il grande cinema ha già usato in passato il set naturale costituito dal villaggio e dai suoi splendidi dintorni che sono riserva naturale, tanto che nel 1967 vi è stato girato Il Favoloso Dottor Dolittle con Rex Harrison, più recentemente il fantasy Sturdust con Sienna Miller e The Wolf Man con Benicio Del Toro.

L’entusiasmo della popolazione si è però rapidamente sgonfiato quando cast e troupe, 300 persone in tutto più 30 cavalli (circa l’equivalente dell’intera popolazione di Castle Comb animali compresi) hanno letteralmente sequestrato il villaggio. In un primo momento, dato che le vicende di War Horse si svolgono nella primavera degli anni ’30 e le riprese sono iniziate a settembre, sono stati operati una serie di cambiamenti scenici con l’aggiunta di grandi vasi di rose rosse e glicine, mentre alcune case sono state addirittura ricoperte di fiori.
In seguito, le strade del villaggio sono state ricoperte di terra e ghiaia e quindi transennate per proteggere gli oggetti di scena, generando non pochi disagi alla popolazione, ma ciò che ha mandato su tutte le furie gli abitanti è stata la decisione della produzione di bloccare l’accesso a Castle Comb dal 21 settembre fino alla fine delle riprese.  Secondo Imdb, Spielberg starebbe rimborsando i residenti le cui case vengono utilizzate per le riprese, ma nel complesso la cittadinanza è molto infastidita dal prolungarsi dei lavori e dalle strettissime misure di sicurezza che sono state messe in atto per proteggere la lavorazione del film.
Intervistato dal quotidiano britannico Daily Express, un abitante di Castle Comb ha avuto parole di fuoco per la situazione: «Mi fa imbestialire il fatto che non posso nemmeno tirare fuori la macchina dal garage, il livello di sicurezza è davvero ridicolo. Vorrei che si levassero di torno immediatamente».
Fiona Francombe ha assicurato che «la produzione garantirà che gli inconvenienti causati vengano ricompensati», tuttavia, in questo caso, il grande regista americano non ha fatto una gran bella figura… Il film dovrebbe comunque uscire nelle sale il 10 agosto 2011. (Foto Kikapress)

Più sotto le foto del paese bloccato dalle transenne (pubblicate da Bleedingool.com),  dei segnali stradali che segnalano il pericolo rappresentato dalla terra e dalla ghiaia sparsa sul manto stradale del villaggio (Gazette Herald) e di Spielberg sul set (The Wilhshire Times).




















































© RIPRODUZIONE RISERVATA