Stan Lee non si tira mai indietro quando capita l’occasione di parlare di cinecomic. Ma se nell’ultima intervista rilasciata il papà dei Vendicatori si è detto soddisfatto della scelta di Ben Affleck come Uomo pipistrello nel crossover Batman vs. Superman, questa volta ha deciso di andare all’attacco, affermando di non amare molto il personaggio di Superman: «Odio le storie e i film che ingannano il lettore. Prendiamo Superman come esempio. Superman vola, giusto? Ma come vola? Non c’è una spiegazione o una propulsione. Ogni volta che Superman vola, si mette nella sua posa specifica e vola. Ma come? Non c’è motore, non c’è reazione, non c’è nulla. Semplicemente vola. Ora prendiamo per esempio Thor, abbiamo usato un principio scientifico. Ha un martello, e ha un laccio di cuoio attaccato al suo polso. Inizia a roteare il martello sempre più velocemente fino a quando diventa come un’elica e quindi vola. Il martello vola e lui essendo attaccato vola. Quindi per Thor hai la spiegazione del martello mentre Superman vola solo perché ti dicono che vola». Siete d’accordo?
Qui sotto l’intervista completa:

© RIPRODUZIONE RISERVATA