È attualmente in sala con il meraviglioso Paterson (leggi la nostra recensione) di Jim Jarmusch e lo vedremo il 12 gennaio nei panni di un prete gesuita nell’attesissimo Silence di Martin Scorsese, ma la brillante carriera di Adam Driver è sì, fatta di progetti autoriali, ma bilanciati da grandi blockbuster grazie al ruolo di Kylo Ren aka Ben Solo nella nuova trilogia di Star Wars, di cui vedremo il prossimo anno l’Episodio VIII diretto da Rian Johnson.

L’attore ha avuto così modo di parlare del nuovo capitolo della saga durante una ricca intervista ai microfoni del Daily Beast. Queste le sue parole: «Credo che Rian Johnson sia un regista brillante. Ha curato anche la sceneggiatura del film, e si intuisce come sia capace di comprendere l’importanza dei particolari e delle sfumature. Per quanto mi riguarda, considero il suo lavoro con Episodio VIII davvero straordinario».

Continuando, Driver ha parlato della grande occasione nel poter essere parte di qualcosa di così importante come Star Wars: «È un sogno. Non so analizzare bene questo tipo di emozioni o trovargli un significato, ma so di dovere molto alla fortuna e a una certa dose di tempismo. Per me è una grande opportunità ed è ancora una cosa alla quale stento a credere. Anche quando giro le scene nei panni di Kylo Ren cerco continuamente di bloccare la mente e non pensare al fatto che sono in Star Wars, perché non si deve essere nostalgici né pensare a queste cose mentre si lavora».

Vi ricordiamo che Star Wars: Episodio VIII vedrà nel cast il ritorno di tutti gli attori de Il risveglio della Forza (anche se resta da vedere quando e come si riprenderà Carrie Fisher dopo l’infarto avuto pochi giorni fa), con in aggiunta le new entry Benicio Del Toro e Laura Dern, per un’uscita prevista nelle sale il 15 dicembre 2017.

Fonte: TDB

© RIPRODUZIONE RISERVATA