Superman

Dopo diversi rumor e dichiarazioni in merito, si torna finalmente a parlare del chiacchierato progetto DC che, secondo le prime indiscrezioni, avrebbe dovuto vedere Michael B. Jordan nel ruolo del primo Superman nero del grande schermo. A proposito di questa versione dell’eroe kryptoniano, lo scorso aprile l’attore era rimasto sul vago: «Se andrà così, chiunque ci sarà, penso che sarà una cosa interessante da vedere».

E oggi, stando a quanto appreso in esclusiva da Collider, scopriamo che effettivamente il progetto esiste ed è già in fase di sviluppo per HBO Max. Il sito rivela che non sarà un film, ma una miniserie incentrata su Val-Zod, il secondo personaggio dei fumetti DC ad aver utilizzato l’identità di Superman. E appunto, si tratta di un eroe che nella controparte cartacea è stato da sempre rappresentato come afroamericano.

In sostanza, dunque, non vedremo una versione di Kal-El/Clark Kent rinnovata appositamente per gli schermi, come molti puristi temevano, bensì un Uomo d’Acciaio che fin dalle sue origini nelle pagine dei comics non era stato concepito come caucasico. Anche perché, lo stesso Michael B. Jordan aveva rivelato di non apprezzare un approccio simile.

Al momento non è chiaro se l’attore, oltre a produrre la serie con la sua Outlier Society, deciderà di farne parte anche nelle vesti di protagonista. Ma ovviamente vi terremo aggiornati al riguardo.

Quanto a Clark Kent, ricordiamo che l’eroe dovrebbe invece tornare in un lungometraggio scritto da Ta-Nehisi Coates e prodotto per Warner Bros. dalla Bad Robot di J. J. Abrams, il quale aveva dichiarato che “c’è una storia nuova, potente e commovente su Superman che non è ancora stata raccontata”. Si tratterà dunque di un progetto parallelo a quello sviluppato da Michael B. Jordan. Cosa ne pensate?


Se questo articolo vi interessa, leggete anche: Superman: la Warner Bros. annuncia il nuovo reboot! Ecco i primi dettagli

© RIPRODUZIONE RISERVATA