Il già nutrito cast di Django Unchained, il nuovo film di Quentin Tarantino, si arrichisce di nuovi nomi e di conferme. Accanto ai già assodati nomi di Jamie Foxx, Leonardo DiCaprio, Christoph Waltz si aggiungono l’ingaggio dell’attore televiso Gerald McRaney (celebre per la serie tv  anni ’90 Agli ordini papà) e la chiusura definitiva del contratto di Samuel L. Jackson. Il film un western inedito ambientato nelle zone paludose del Mississippi si girerà nei pressi di New Orleans. La storia si concentra sul personaggio di Django (Foxx) uno schiavo affrancato che per liberare la moglie e vendicarsi del sadico propretario della piantagione-prigione  Calvin Candie (DiCaprio), decide di collaborare ed entrare in affari con uno strano cacciatore di taglie tedesco Dr. King Schultz (Waltz).

Una curiosità sul veterano Samuel L. Jackson: questo ruolo in Django Unchained è la sua quinta partecipazione a un film di Quentin Tarantino. Un sodalizio quello fra l’attore di Washington e il cineasta-cinefilo di Knoxville iniziato nel 1994 con l’exploit di Pulp Fiction, proseguito nel 1997 con l’incursione nel genere exploitation puro di Jackie Brown, nel 2004 con un cameo in Kill Bill 2 e nel 2010 come voce narrante non accreditata in Bastardi senza gloria (nella versione originale).

L’uscita negli Usa di Django Unchained – le cui riprese inizieranno a breve – è prevista per il Natale del 2012. Del film, dunque ancora in una fase di pre-produzione, restano ancora  sospesi i ruoli di Ace Woody il crudele guardiano degli schiavi e di Broomhilda la moglie di Django, offerti rispettivamente a Kevin Costner e a Kerry Washington (vista in Lei mi odia di Spike Lee e con lo stesso Jamie Foxx in Ray). (Foto Getty Images)

Guarda la cover autografa della sceneggiatura di Django Unchained (titolo ispirato al film del 1966 con Franco Nero del regista italiano Sergio Corbucci, Django), pubblicata dal sito www.tarantino.info:

(Fonte: Variety)


© RIPRODUZIONE RISERVATA