Mentre James Franco e Seth Rogen si fanno beffa degli attacchi hacker alla Sony seguiti alle rimostranze del governo nordcoreano per la trama del film The Interview, di cui i due attori sono co-protagonisti, su GitHub spunta un nuovo messaggio anonimo che intima alla casa di produzione di non distribuire il film.

«Lo abbiamo appena chiesto espressamente al management della SONY, ma si sono rifiutati di collaborare» recita il messaggio, «forse pensano che senza reagire andrà tutto bene, ma noi stiamo mandando un secondo avvertimento. Non potete sfuggire alla nostra richiesta. Smettete immediatamente di mostrare questo film terroristico, che può portare alla dissoluzione della pace e far arrivare alla guerra. Voi, care SONY e FBI, non ci troverete. Il destino della SONY dipenderà dalle sue reazioni e dalle misure che vorrà adottare».

Un avvertimento durissimo e allarmante, che lascerebbe poche mosse alla casa di produzione. Dopo la diffusione di dati riservati e di lamentele da parte dei dipendenti, quali saranno le scelte della Sony?

Il film uscirà negli Stati Uniti il giorno di Natale, mentre noi vedremo la pellicola a partire dal 22 gennaio.

Fonte: The Verge

© RIPRODUZIONE RISERVATA