Su Marte c’è acqua. La NASA ha annunciato di aver trovato la prova definitiva della presenza di H2O sul Pianeta Rosso: sarebbe salata e comparirebbe col passare delle stagioni. Una scoperta che è un grande passo avanti per la comunità scientifica. Ma per Ridley Scott, a quanto pare, non è nulla di nuovo. A margine dell’annuncio, il regista ha infatti dichiarato a Yahoo Movies di essere a conoscenza del fatto da mesi. Lui, che ha diretto The Martian, sci-fi con Matt Damon abbandonato proprio su Marte, per la cui lavorazione Scott si è avvalso proprio della collaborazione degli scienziati della NASA.

La confessione ha avvalorato l’ipotesi secondo cui la scoperta, comunicata in coincidenza con l’uscita del film nelle sale (arriva il primo ottobre: qui la nostra recensione), sia anche una strategia promozionale. Ma il regista ha voluto precisare la sua affermazione: «Sapevo della possibilità che su Marte potessero esserci dei ghiacciai, me ne avevano parlato proprio gli scienziati della NASA. Io ero elettrizzato così ho chiesto se ci potesse essere un oceano e se si sapesse cosa fosse il pianeta 750 milioni di anni fa. Ed era proprio quello che volevano scoprire. Ma la conferma della presenza effettiva di acqua l’ho avuta solo quando il film è entrato in produzione: non ho modificato nulla della sceneggiatura originale».

Il dettaglio a cui si riferisce Scott si riferisce alla scena in cui Damon, isolato sul pianeta, deve creare dell’acqua con i mezzi che ha a disposizione: «Usa una macchina del vapore, montando le tende di plastica che servono a creare umidità e a far crescere le piante. In questo modo, crea una forma basilare di irrigazione. È una scena affascinante».

Inoltre, intervistato da Collider, il regista ha svelato che la prima versione di The Martian aveva una durata di 2 ore e 45 minuti, poi ridotta a 2 ore e venti: «All’inizio il film era troppo lungo, ma comunque gradevole, tutte le scene che avevamo erano di ottima qualità. Abbiamo dovuto fare dei tagli, ma l’extended cut potrebbe benissimo essere rilasciata come versione alternativa insieme al Blu-ray».

Fonte: Yahoo Movies, Collider

© RIPRODUZIONE RISERVATA